Triathlon. “Ironman 70.3”: i messinesi Anfuso, Orlando e Rinaldi a Pescara

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Carmelo Anfuso, Giancarlo Orlando e Sergio Rinaldi sono gli atleti della Polisportiva Odysseus, che rappresenteranno la Città di Messina alla quinta edizione di Ironman 70.3 Italy di Pescara, unica gara in Italia del circuito IronMan e 4a gara di qualificazione all’European TriClub Championship Series.
Circa 2.000 i partenti per questa gara dura e avvincente che prevede 1,2 miglia (Km 1,9) a nuoto dalla spiaggia del centro di Pescara, 56 miglia (Km 90) in bicicletta, lungo le pendici delle montagne abruzzesi e alla fine il percorso di corsa di 13,1 miglia (Km 21,097), nel lungomare e nel centro cittadino.
La versione 70.3 è recente ed è esattamente la metà dell’Ironman classico (infatti viene anche chiamato half Ironman) che è il triathlon più antico e suggestivo, svoltosi per la prima volta nel 1978 alle Hawaii.
L’Ironman si caratterizza per l’eccellenza dell’organizzazione e per la scelta delle location.

La gara verrà trasmessa su Bike Channel, nel canale 214 di SKY ed anche in streaming.
Giancarlo OrlandoLa partenza è prevista alle 12 a gruppi di 250/300 atleti della stessa categoria.
Una grande e complessa organizzazione che prevede circa 1.000 volontari per la gestione dell’evento.
Gli atleti della Odysseus, associazione leader nel triathlon a Messina, si sono voluti cimentare per puro spirito sportivo con l’obiettivo di finire la gara e di migliorarsi. Non è un obiettivo facile visto la durezza e le difficoltà della gara. Si sono preparati bene e duramente passando per gare importanti: Carmelo Anfuso reduce dalla Maratona dell’Etna, Giancarlo Orlando dagli sprint di Marzamemi e Vulcano e Rinaldi dal TrapaniMan.Sergio Rinaldi

(170)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.