Serie D. FC Messina: la vigilia del match contro il Troina

Vigilia di campionato per il FC Messina, atteso dall’insidiosa sfida contro il Troina. Settimana particolare quella vissuta in casa giallorossa dopo l’inaspettata sconfitta contro la matricola Dattilo. La trasferta di Trapani, infatti, ha messo in luce alcune difficoltà sia dal punto di vista tecnico che fisico. Per recitare un campionato da protagonista, il FC Messina è chiamato ad un repentino cambio di rotta a partire dalla sfida di domani valida per la 3^ giornata del campionato di Serie D. L’obiettivo per Giuffrida e compagnia è quello di vincere e convincere, allontanando qualche fantasma del passato che potrebbe ripresentarsi. In mattinata si è svolta la consueta rifinitura sul manto erboso del “Giovanni Celeste”. Al termine dell’allenamento, mister Gabriele ha diramato la lista dei convocati e si è concesso alla classica intervista pre match.

FC Messina chiamato alla svolta

L’unico obiettivo in casa giallorossa è quello di vincere il match di domani. Non sarà una sfida semplice nè, tantomeno, da sottovalutare. La sensazione è che il destino della gara passi totalmente dalle mani della squadra di mister Gabriele. Sulla carta, infatti, il divario tecnico è abbastanza netto tuttavia il campionato di Serie D ha sempre dimostrato di non essere per nulla scontato. Nell’ultima gara, giocata e persa contro il Dattilo, il FC Messina è sceso in campo con il consueto 442 compatto. Non è esclusa qualche novità in vista di domani specialmente vista la condizione non al top di qualche elemento della rosa. La lieta notizia, però, arriva da Paolo Carbonaro che rientra dalla squalifica. Leader dello spogliatoio, l’attaccante potrà fare il suo esordio in campionato ed aumentare il peso specifico del reparto avanzato. Con Coria alle prese con qualche noia di carattere fisico, mister Gabriele potrebbe riconfermare il suo 442 inserendo Carbonaro in avanti al fianco di Balistreri. Ci sono ancora alcuni ballottaggi che solo domani saranno sciolti: in particolare quello della casella 2002 tra Aita e Gille e, in difesa, tra Barnofsky e Quitadamo.

La voglia di stupire del Troina

La squadra ennese si conferma, stagione dopo stagione, una delle sorprese. L’estate ha portato una ventata di novità sia dal punto di vista tecnico che organizzativo. La rosa ha perso gli elementi migliori insieme al proprio allenatore e condottiero mister Boncore. Quest’ultimo, dopo aver firmato con il Licata, ha rassegnato le dimissioni prima dell’inizio stagione. Domani al “Franco Scoglio”, quindi, si presenterà una rosa rivoluzionata e dall’età media molto bassa come da filosofia societaria. In panchina siede una vecchia conoscenza del calcio messinese, quell’Ezio Raciti che allenò anche il Pistunina. Dopo la pesante sconfitta subita all’esordio per 3-0 contro il Rotonda, il Troina è riuscito a sorpresa a bloccare il quotato Acireale sullo 0-0 nello scorso turno. Un motivo in più per non sottovalutare una squadra che dovrebbe scendere in campo con il 433. In porta ci sarà Aiolfi, ex Castrovillari, mentre la giovane difesa sarà guidata da Mbaye in forza al Roccella nello scorso campionato. Orfani di Saba trasferitosi al Licata, il centrocampo sarà in mano a Cenci e Kamara in appoggio ad un attacco d’esperienza. Luca Savasta è l’uomo simbolo al centro del tridente affiancato dall’ex Altamura Aperi e da un under.

I convocati del FC Messina

Portieri: Marone, Tocci, Strino.

Difensori: Domenico Marchetti, Fissore, Quitadamo, Aita, Ricossa, Casella, Barnofsky, Gnicewicz,

Centrocampisti: Giuffrida, Alessandro Marchetti, Palma, Garetto, Gille,

Attaccanti: Carbonaro, Balistreri, Bevis, Gaspar, Ebui, Mukiele, Coria, Dambros.

Foto e video tratti dalla pagina Facebook ufficiale del Football Club Messina

(103)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *