Pallavolo- Nella compagine di serie C del Savio brilla la stella di Schifilliti

Pubblicato il alle

3' min di lettura

PallavoloUno dei punti fermi della formazione del Savio impegnata in serie C è Maurizio Schifilliti. Quando il tecnico Giovanni Russo ha deciso di affidare al regista messinese la fascia di capitano non si è basato soltanto sulle qualità tecniche del giocatore ma soprattutto su quelle umane e caratteriali. Maurizio ha personalità, sensibilità ma pure la capacità di mettersi a disposizione dei compagni nei momenti difficili. Doti che all’interno dello spogliatoio hanno il loro peso. Schifilliti sta assolvendo al suo compito nel modo migliore, rispondendo a quelle che erano le aspettative del tecnico. Al capitano gialloblu chiediamo di raccontarci le sue sensazioni  su questo primo scorcio di stagione del Savio.       

“Dal punto di vista sportivo – dice Maurizio Schifilliti – direi che il vecchio anno si è chiuso come meglio non si poteva. Non ci aspettavamo una partenza cosi decisa che ci ha portato a fare bottino pieno in queste prime partite. Il nostro intento è di proseguire su questa stessa falsariga anche nel 2013, disputare un buon campionato e credo che ci siano i presupposti per fare bene”.

“La squadra si sta amalgamando nella maniera migliore in tutti i reparti, stiamo sfruttando bene il fondamentale della battuta, ma la cosa più importante dal mio punto di vista è il legame che si è venuto a creare all’interno del gruppo, sia dentro che fuori dal campo. Vi è un clima di grande armonia tra noi atleti e poi c’è il mister, con il quale ci stiamo trovando bene fin dal primo giorno”.

I risultati ottenuti in queste prime cinque giornate hanno rafforzato la sua convinzione sull’incremento nell’attuale stagione del livello di difficoltà della serie C. “Questo campionato si sta dimostrando più equilibrato rispetto alla scorsa stagione – chiosa il palleggiatore del Savio – tutte le squadre si sono ben attrezzate e non è facile conquistare i tre punti in nessuna partita. Da quello che sto vedendo in queste prime giornate ogni partita fa storia a parte, devi indovinare l’approccio ma soprattutto mantenere ben alta la concentrazione e il livello di rendimento per tutto l’incontro se vuoi fare risultato, perché nessuno ti regala niente”.

La concorrenza quest’anno sembra essere piuttosto qualificata e soprattutto ampia. Aspetti che contribuiscono a rendere ancora più incerto il campionato: “Ripeto, sono tante le squadre in grado di lottare per il vertice. La classifica in questo momento dice che Acireale è la più temibile, ma anche il Papiro che dobbiamo affrontare domenica prossima si sta dimostrando compagine quadrata: hanno elementi di esperienza come Bucalo, Irrera e non sarà un compito facile giocarci contro. La stessa Letojanni è una formazione competitiva in tutti i reparti. Poi vi sono Brolo e Milazzo che stanno entrando in condizione adesso: non sarà facile per nessuno affrontarle e sicuramente non sarà semplice neanche per noi ripeterci nelle sfide di ritorno. Prevedo un campionato combattuto che si deciderà solo alla volata conclusiva”. Il pensiero finale è un messaggio di auguri indirizzato a tutti gli sportivi messinesi. “Intanto faccio gli auguri a tutti i tifosi per l’anno appena entrato. Spero che il 2013 possa regalarmi ulteriori soddisfazioni dal punto di vista pallavolistico con la maglia del Savio”.

(40)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.