Calcio. L’Acr Messina vince in rimonta: Licata battuto 3 – 2

L’Acr Messina riesce a battere il Licata con un gol al 89′. La squadra allenata da Pensabene, dopo essere andata sotto per 1 – 2, riesce a portare a casa la vittoria, grazie alla doppietta di Arcidiacono e l’autogol di Ingrassia. Il Messina con questo risultato guadagna tre punti, importanti per allontanarsi dalla zona playout. Marcatori di giornata: Arcidiacono (Doppietta) e l’autogol di Ingrassia per il Messina, mentre per il Licata hanno timbrato il cartellino Cannavò e Convitto.

Inizia la partita con l’Acr Messina subito in pressing e dopo 2′ passa in vantaggio con Arcidiacono.  L’attaccante messinese conquista palla e fa partire un gran tiro dai 25 metri che non lascia scampo al portiere gialloblù, trovando il primo gol in campionato ed il conseguente vantaggio giallorosso.  Al 13′ il Licata ha l’occasione per pareggiare grazie ad un rigore guadagnato da Adeyemo su atterramento di Avella. Dal dischetto si presenta Cannavò, ma Avella si riscatta parando la conclusione, lasciando il punteggio invariato. Il Licata ci crede e guadagna sempre più campo, trovando il meritato pareggio con Cannavò. L’attaccante del Licata riceve un cross dalla destra, controlla e batte Avella con un destro da posizione ravvicinata, riportando la partita in perfetta parità. Passano due minuti e Convitto potrebbe portare avanti gli ospiti, ma la sua conclusione termina alta da ottima posizione. La difesa dell’Acr Messina è in palese difficoltà, infatti il Licata affonda con estrema facilità e, al 27′, un nuovo buco di Barbera lascia campo ancora ad Adeyemo che penetra con estrema facilità, mette in mezzo una palla rasoterra che Convitto deve solo spingere in rete, portando il risultato sull’ 1 – 2. Tutto da rifare per la squadra giallorossa. Il Messina potrebbe pareggiare con Cristiani, ma la sua conclusione da un metro, termina clamorosamente a lato. Al 41′ Rossetti ci prova con un girata spettacolare, ma la palla fa la barba al palo ed esce fuori. Finisce così un primo tempo ricco di emozioni, con un Messina arrembante nei primi minuti per poi spegnersi piano piano, permettendo al Licata, prima di trovare il pareggio e poi il vantaggio. Nel finale i giallorossi sprecano diverse occasioni per riacciuffare il pareggio.

Si riparte e al 49′ Crucitti tira una gran punizione, ma la palla sfiora il palo. Al 60′ il Messina va ancora vicinissimo al pari: Saverino rientra sul sinistro, ma il suo tirocross colpisce il palo interno, poi raccoglie la sfera Arcidiacono, ma spedisce alto. Al 65′ Cannavò brucia ancora sul tempo Emiliano, ma il colpo di testa dell’attaccante gialloblù non inquadra la porta. Il Messina ci crede e la pressione è premiata al 73′: Saverino crossa sul secondo palo, sponda di Rossetti e correzione in rete da due passi di Arcidiacono per il 2 – 2. All’88’ il Messina trova un insperato vantaggio: Fragapane batte un calcio d’angolo da sinistra, sulla parabola a uscire Ingrassia compie una papera clamorosa, deviando la sfera nella propria porta, facendo cambiare ancora una volta il risultato, portandolo sul 3 – 2 in favore del Messina. Dopo 6′ di recupero, l’Acr Messina porta a casa una vittoria importantissima, grazie ad un ottimo secondo tempo e un pizzico di fortuna.

TABELLINO

Messina-Licata 3-2
Marcatori: 2′ pt e 28′ st Arcidiacono (M), 24′ pt Cannavò, 27′ pt Convitto, 43′ st aut. Ingrassia (M)

Messina: Avella, Saverino, Barbera (39′ st Vuolo), Danza (39′ pt Cristiani), Ungaro, Emiliano, Arcidiacono, Lavrendi (47′ st Bossa), Rossetti (42′ st Fragapane), Crucitti, Buono (8′ pt M. Manfrè). A disposizione: Pozzi, Cinquegrana, Cafarella, Sampietro. Allenatore: Andrea Pensabene.

Licata: Ingrassia, Doda, Maltese, Cannavò, Convitto, Adeyemo (18′ st Cassaro), Porcaro, Mazzamuto, Diaby, Daniello, Civilleri (32′ st Sangiorgio, 44′ st V. Manfrè). A disposizione: Callea, Battimili, Enea, Mangano, Greco, Rinoldo. Allenatore: Giovanni Campanella.

Arbitro: Julio Milan Silvera di Valdarno
Assistenti: Rocco Aceti di Cassino e Giovanni Ciannarella di Napoli

Ammoniti: Ungaro (M), Convitto (L), Fragapane (M), Emiliano (M)

Corner: 9-5
Recupero: 2′ e 6′

(245)

Categorie

Sport

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *