Calcio- Il Città di Messina travolge il Savoia

Pubblicato il alle

8' min di lettura

CalcioUn grande Città di Messina rifila un poker al Savoia e centra il settimo risultato utile consecutivo e la sesta vittoria nelle ultime sette gare. La squadra di Pasquale Rando si conferma in forma smagliante, sfodera una prova di grande spessore, creando numerose e chiudendo in vantaggio di due reti il primo tempo: a bersaglio Avola con una bellissima punizione dal limite e Tiscione al termine di un’azione corale. Nella ripresa Saraniti arrotonda il punteggio all’11′ con un bellissimo sinistro al volo dal limite dell’area. Sul 3-0 c’è un piccolo calo di tensione e gli avversari ne approfittano andando in gol con Guarro dal dischetto. A chiudere i conti ci pensa Bongiovanni, anche lui a segno dagli undici metri in pieno recupero. A quattro giornate dal termine, Città di Messina sempre terzo in graduatoria con 54 e sempre più vicino alla conquista matematica di un posto nei play-off.

LA CRONACA – Rando, privo dello squalificato Giardina e dell’infortuno Bruno, torna al 4-3-3: in porta c’è Di Salvia, difesa a quattro con Dombrovoschi, D’Angelo, Cirilli e Viscuso, terzetto di centrocampo formato da Cucè, Avola e Assenzio, tridente offensivo composto da Citro, Saraniti e Tiscione. Il Savoia si presenta al “Celeste” da quarta della classe, a -3 dagli avversari di giornata. Arbitra la signora Carina Susana Vitulano della sezione di Livorno.

Prima del via sentito minuto di raccoglimento osservato per rendere omaggio alla memoria di Enzo Berti, al Città di Messina nella seconda parte della passata stagione, prematuramente scomparso la scorsa settimana.

Il Città di Messina parte forte e già al 4′ sfiora il gol: angolo da sinistra di Avola, inserimento di Tiscione sul primo palo e colpo di testa con palla di poco fuori. Il Savoia replica un minuto più tardi: cross di Pallonetto e colpo di testa di Malafronte che, da buona posizione, spedisce a lato. I padroni di casa crescono con il passare dei minuti e all’11′ tornano a rendersi pericolosi: Cirilli recupera palla a centrocampo e serve Tiscione, assist per Citro che calcia di prima ma sbaglia la mira e la sfera termina in curva. Al 14′ D’Angelo conquista palla, avanza e prova a sorprendere il portiere dai 35 metri ma non trova la porta. I padroni di casa intensificano il proprio forcing con il passare dei minuti e al 17′, sul corner calciato da Citro, Tiscione si inserisce bene sul primo palo ma il suo destro è sporco e il pallone termina sul fondo. Il vantaggio arriva al 23′: Avola si incarica della battuta di una punizione dal limite e con un gran destro a giro manda il pallone sotto l’incrocio dei pali. Seconda rete, ancora su calcio piazzato, per Totò Avola. Il gol dell’1-0 galvanizza Assenzio e compagni e le occasioni da gol si moltiplicano. Al 28′ due ottime chance per Tiscione nel giro di pochi secondi: il numero 10 prima recupera palla e calcia dal limite senza trovare lo specchio; poi, lanciato da Citro, supera un dribbling un difensore, si presenta davanti al portiere Vitiello ma lo grazia mandando la sfera a fil di palo. Alla mezzora combinazione tra Viscuso e Assenzio e buona occasione per il capitano, che riceve al limite dell’area piccola ma viene anticipato da un avversario al momento della battuta a rete. Il Savoia prova a farsi vivo dalle parti di Di Salvia al 36′ ma il destro dal limite di Di Capua è facile preda del portiere di casa. Più pericoloso al 40′ Savarese, che si incunea bene in area partendo da destra, si accentra e tira di sinistro sfiorando la traversa. Al 43′ l’ennesima, splendida, azione corale  del Città di Messina porta alla rete del 2-0: Saraniti apre a sinistra per Citro, preciso assist per Tiscione che riceve sotto porta, si vede respingere dal portiere la prima conclusione ma fa centro al secondo tentativo. Per il bomber palermitano tredicesimo gol in campionato. Prima dell’intervallo c’è tempo per vedere Citro cercare ancora la porta con un bolide mancino dai 30 metri che si spegne di un soffio a lato. 2-0 il risultato al termine dei primi 45 minuti.

Ritmo un pò più lento in avvio di ripresa. A vivacizzare l’incontro di pensa ancora Citro al 9′: doppio dribbling al limite dell’area e destro a giro con palla di pochissimo oltre la traversa. Appena un minuto dopo l’attaccante salernitano si esibisce, su cross di Tiscione, in una splendida girata volante ma anche il questo caso non trova la porta ma solo tanti applausi. Trascorrono pochi secondi e il 3-0 è servito: cross di Viscuso da sinistra, tocco di Tiscione e eccezionale sinistro al volo dal limite dell’area di Saraniti, al dodicesimo centro in campionato. Citro, intanto, continua a cercare l’eurogol e a deliziare il pubblico presente, e al 15′ cerca addirittura la rete da circa 40 metri: il suo sinistro finisce fuori non di molto. Al 18′ è D’Angelo ad andare vicinissimo al 4-0: il difensore calcia a botta sicura, sugli sviluppi di un corner di Avola, ma trova lo straordinario intervento di Vitiello. Le azioni dei padroni di casa si susseguono a gran ritmo e al 20′ si registra l’ennesimo tentativo di Citro ma il suo colpo di testa, su invito di Viscuso, è impreciso. Al primo affondo del secondo tempo, invece, il Savoia trova il gol: l’arbitro concede il rigore per un contatto in area tra Dombrovoschi e Guarro; lo stesso Guarro fa centro dal dischetto, anche se Di Salvia riesce ad intuire la traiettoria del tiro e a sfiorare il pallone. Al 25′ dentro Bongiovanni per un esausto Citro. Al 27′ punizione di Tiscione dalla lunga distanza e respinta di Vitiello. Al 33′ Saraniti da destra serve Cucè, controllo e destro dal limite: tiro alto di poco. Nel finale il Città di Messina spinge meno e si limita a controllare senza grossi affanni il doppio vantaggio. Tra il 39′ e il 41′ dentro Bombara e Cappello per Avola e Tiscione. Nell’ultimo dei quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro arriva anche la quarta rete: fallo in area di Pallonetto su Bombara e secondo penalty di giornata, dal dischetto Bongiovanni non sbaglia e fissa il punteggio sul 4-1. Per il Città di Messina matura così la sedicesima vittoria in campionato, la dodicesima ottenuta al “Celeste”, e la marcia degli uomini di Rando continua spedita: quello ottenuto oggi è il sesto successo centrato nelle ultime sette gare e il settimo risultato utile consecutivo, e consente di toccare quota 54 punti, difendere il terzo posto solitario e rafforzare ulteriormente il piazzamento in zona play-off a quattro giornate dal termine. Domenica prossima seconda gara interna consecutiva contro il Comprensorio Montalto.

Il tabellino

Serie D, Girone I – 30ª giornata
Stadio “Giovanni Celeste” di Messina, domenica 24 marzo 2013

Città di Messina – Savoia 4-1

Marcatori: 23′ pt Avola (CdM), 43′ pt Tiscione (CdM), 11′ st Saraniti (CdM), 23′ st Guarro (S) su rigore, 49′ st Bongiovanni (CdM) su rigore.

Città di Messina: Di Salvia, Dombrovoschi, Viscuso, Cucè, D’Angelo, Cirilli, Avola (39′ st Bombara), Assenzio, Saraniti, Tiscione (41′ st Cappello), Citro (25′ st Bongiovanni). In panchina: Mannino, Cammaroto, Munafò, Mangano. Allenatore: Pasquale Rando.

Savoia: Vitiello, Lettieri (10′ st Manfrellotti), Guarro, Nasto (19′ st Izzo), Salvatore, Amoruso, Savarese, Di Capua, Malafronte, Padulano (31′ st Falanca), Pallonetto. In panchina: Loccisano, Scudieri, Catalano, Suarato. Allenatore: Salvatore Amura.

Arbitro: Carina Susana Vitulano della sezione di Livorno.
Assistenti: Alfonso Saieva della sezione di Agrigento e Fabio Bontempo della sezione di Enna.

Ammoniti: 22′ st Dombrovoschi (CdM), 26′ st Di Capua (S), 43′ st Bombara (CdM).
Espulsi: nessuno.

Recupero: 1′ pt, 4′ st.

 

 

(50)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.