Calcio- Città di Messina, vittoria con l’Acireale e quarto posto in classifica

CalcioVittoria e quarto posto in classifica per il Città di Messina, che si impone per 2-0 contro l’Acireale e guadagna una posizione in graduatoria. Al “Celeste” vanno a bersaglio due delle quattro punte schierate oggi contemporaneamente dal tecnico Rando. Le reti siglate nella ripresa da Bongiovanni e Saraniti valgono il terzo successo consecutivo e il sorpasso ai danni del Savoia in quarta posizione.

LA CRONACA –  Novità rilevanti nell’undici proposto da Rando per affrontare l’Acireale. Il tecnico del Città di Messina, privo di Assenzio e Dombrovoschi, propone contemporaneamente in campo quattro punte: Citro, Tiscione, Bongiovanni e Saraniti. Nell’iper-offensivo 4-4-2 odierno trovano spazio Di Salvia in porta, Cucè, D’Angelo, Cammaroto e Viscuso in difesa, Munafò e Giardina in mezzo al campo, Citro e Bongiovanni sulle corsie esterne, Tiscione e Saraniti di punta.

Il primo sussulto è degli ospiti: al 3′ Butera lascia partire da destra un velenoso sinistro e manda il pallone ad infrangersi sulla traversa. Il Città di Messina risponde al 9′: bella apertura d’esterno di Citro per Tiscione che si coordina bene e calcia al volo di sinistro dal limite dell’area trovando la grande risposta del portiere Romano. Al 13′ Citro sfrutta bene un lancio lungo, riceve sulla trequarti, entra in area ma colpisce male e manda il pallone a lato. L’Acireale non si limita solo a difendere ma prova, quando possibile, a rendersi pericoloso dalle parti di Di Salvia, come accade al 22′, quando il tiro di Tomarchio da posizione defilata è deviato oltre la traversa dall’intervento del numero 1 di casa. Al 26′ gli ospiti ci provano con una punizione di Puleo dalla lunga distanza: tiro alto non di molto. Un minuto più tardi grande occasione per il Città di Messina: Tiscione riceve a sinistra, dribbla un avversario e va al cross, Bongiovanni colpisce di testa dal limite dell’area piccola ma viene fermato dall’ottimo intervento di Romano. Alla mezzora gli uomini di Rando vanno nuovamente vicini al vantaggio: Tiscione stavolta fa tutto da solo, prende palla a sinistra, supera un difensore e calcia di sinistro in diagonale mandando il pallone sul palo. I padroni di casa, con il passare dei minuti, intensificano il forcing e al 33′ è Bongiovanni a provarci con un sinistro dal limite che finisce sul fondo. Al 35′ tornano a farsi vivi gli ospiti punizione di Finocchiaro da destra e girata debole di Rabbeni intercettata senza affanni da Di Salvia. Al 37′ Saraniti viene spinto in area, in maniera abbastanza evidente, da Puleo ma il direttore di gara lascia correre. Tiscione cerca al 38′ il gol su punizione dalla lunga distanza ma il suo destro non centra il bersaglio. Al 39′ Acireale in dieci uomini: Fricano entra duro su Tiscione a centrocampo e rimedia il secondo cartellino giallo lasciando i suoi in inferiorità numerica. Al 40′ ancora Tiscione protagonista in area avversaria: l’attaccante palermitano riceve spalle alla porta, controlla e si esibisce in una bella rovesciata che però termina di poco oltre il palo alla destra di Romano. E’ l’ultimo sussulto del primo tempo, si va al riposo sullo 0-0. 

Nella ripresa il Città di Messina parte forte. Al 3′ Giardina da destra fa partire un traversone che attraversa tutta l’area di rigore ma sia Saraniti che Tiscione non riescono ad arrivare sul pallone. Il gol arriva poco dopo, al 6′: cross di Viscuso da sinistra, Romano tocca anticipando Saraniti, sulla sfera si avventa Bongiovanni che non ha difficoltà ad insaccare da pochi passi. Per l’esterno ex Siracusa secondo gol in campionato. Trovato il vantaggio, il Città di Messina per qualche minuto si limita ad amministrare l’1-0 ma, quando spinge, riesce a mettere in apprensione la difesa avversaria: al 20′ corner di Giardina, colpo di testa ravvicinato di Tiscione e risposta di Romano. Sull’angolo che segue, calciato ancora da Giardina, sponda di Saraniti e deviazione in rete di Cammaroto, fermato però da una segnalazione di fuorigioco. In questa fase padroni di casa pimpanti e intenzionati a chiudere la gara: al 22′, però, il sinistro violento di Saraniti, lanciato da Citro, viene ancora intercettato da un Romano in gran giornata. Al 23′ Rando si cautela mandando in campo Avola per Bongiovanni. Al 29′ Tiscione imperversa di nuovo sulla sinistra, consueto dribbling e cross morbido a centro area, sul pallone arriva Citro che calcia al volo mandando il pallone di poco oltre la traversa. Alla mezzora dentro Bonamonte per Munafò. Nel finale l’Acireale cerca il pari con grande generosità e prova a rendersi pericoloso in due circostanze: tra il 38′ e il 39′  Di Salvia blocca le conclusione di Rabbeni prima e Puleo poi. In pieno recupero, al 48′, arriva il 2-0: sul tiro del solito Tiscione Romano compie l’ennesimo intervento di giornata ma nulla può sul tap-in vincente di Saraniti, giunto a quota 10 reti in campionato. Il Città di Messina conquista così il terzo successo consecutivo e guadagna una posizione in classifica balzando al quarto posto con 44 punti. Domenica prossima impegno esterno sul campo del Noto.

Il tabellino

Serie D, Girone I – 26ª giornata
Stadio “Giovanni Celeste” di Messina, domenica 10 marzo 2013

Città di Messina – Acireale 2-0

Marcatori: 6′ st Bongiovanni, 48′ st Saraniti.

Città di Messina: Di Salvia, Cucè, Viscuso, Munafò (36′ st Bonamonte), D’Angelo, Cammaroto, Citro, Giardina, Saraniti, Tiscione, Bongiovanni (23′ st Avola). In panchina: Mannino, Cirilli, Cappello, Bombara, Bruno. Allenatore: Pasquale Rando.

Acireale: Romano, Tomarchio (43′ st Tomaselli), Marchese, Butera (22′ st Patti), Neri, Puleo, Trofa, Fricano, Rabbeni, Finocchiaro, Maesano (15′ st Corso). In panchina: Messina, Milluzzo, Bottitta, Macrì. Allenatore: Ignazio Bella.

Arbitro: Leonard Liguori della sezione di Bergamo.
Assistenti: Andra Pace e Luca Ciacia della sezione di Enna.

Ammoniti: 28′ pt Fricano (A), 3′ st Maesano (A), 11′ st Munafò (CdM), 18′ st Tomarchio (A).
Espulsi: 39′ pt Fricano (A) per doppia ammonizione.

(34)

Categorie

Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *