L’Acr Messina perde ad Acireale: il match finisce 3 – 1 

L’Acr Messina non riesce a prendere punti contro l’Acireale. La squadra allenata da mister Zeman è riuscita a passare in vantaggio con il solito Crucitti, ma durante la ripresa, complice un calo fisico del Messina, l’Acireale è riuscito a ribaltare il risultato, portando a casa i tre punti. Marcatori di giornata: Crucitti (M); Savanarola, De Felice, Cannino (A).

Inizia la gara con le squadre in perfetto equilibrio. Dopo un paio di minuti di studio, l’Acr Messina passa in vantaggio al quarto d’ora. Rossetti parte da centrocampo, entra in area, salta Orlando che non può fare altro che stenderlo: per l’arbitro è rigore. Dal dischetto si presenta Crucitti che non sbaglia, portando in vantaggio il Messina. I biancoscudati premono ancora ed il solito Crucitti che, con un colpo di testa su cross di Manfrè, trova un grande intervento di Pitarresi. Al 23′ ci prova Manfrè, ma Pitarresi si fa trovare pronto. L’Acr Messina sembra gestire il vantaggio, limitando le azioni offensive dell’Acireale che, però, trova il pareggio allo scadere della prima parte di gioco. Arena, dopo un’ottima azione personale, pesca Savanarola che, tutto solo in area sigla l’1-1 di testa. Il primo tempo si chiude una manciata di secondi dopo. Il Messina avrebbe meritato di chiudere il primo tempo in vantaggio, ma punito dalla prima vera occasione offensiva dell’Acireale.

Si riparte e dopo pochi minuti serve un super intervento di Avella sul pallonetto da 40 metri di De Felice, che aveva colto il portiere biancoscudato fuori dai pali. Adesso sembra che l’Acireale abbia una marcia in più rispetto al Messina, con un De Felice particolarmente ispirato. Al 60′ Arena trova la testa di Ouattara, ma il suo colpo di testa trova solo il palo. Il Messina cerca di uscire, trovando un’occasione con Cristiani, peccato che il suo tiro termina fuori solo di un paio di centimetri. Al 71′ De Felice trova il gol del meritato vantaggio acese, grazie ad un diagonale che sorprende Avella. Il Messina è già negli spogliatoi, l’Acireale ne approfitta trovando il tris grazie a Cannino, mettendo una seria ipoteca sulla partita. Dopo sei minuti di recupero la partita si conclude sul risultato di 3 – 1.

L’Acr Messina non riesce a concretizzare un ottimo primo tempo, dimostrando una carenza di condizione e di carattere nei momenti che contano. Adesso la zona playoff è molto lontana.

TABELLINO

Acireale-Messina 3-1

Marcatori: 15′ pt Crucitti (M, rig.), 46′ pt Savanarola, 27′ st De Felice, 37′ st Cannino

Acireale: Pitarresi, Cannino, Silvestri, Ba, Mauceri (42′ st Mansueto), Orlando, Savanarola (44′ st Mansueto), Ott Vale (35′ st Sicignano), Ouattara, Arena (46′ st Fazio), De Felice (39′ st Barbagallo). A disposizione: Rao, Nania, Salluzzo, Barcio. Allenatore: Giuseppe Pagana.

Acr Messina: Avella, De Meio (28′ st Vuolo), Fragapane, Lavrendi (25′ st Sampietro), Ungaro, Cinquegrana, Cristiani, Saverino, Rossetti, Crucitti, Manfrè (35′ st Buono). A disposizione: Forestieri, Puglisi, Bossa, Bonasera, Cafarella, Famà. Allenatore: Karel Zeman.

Arbitro: Samuele Andreano di Prato
Assistenti: Giorgio Ermanno Minafra di Roma 2 e Nadir Bertozzi di Cesena

Ammoniti: Ott Vale (A), Saverino (M), Crucitti (M), Sicignano (A)

(202)

Categorie

Primo piano, Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *