Zuccarello sfida David del Pd: “Controllate con me le spese delle partecipate”

Zuccarello BarbalaceIl movimento Progressisti Democratici si stringe attorno al consigliere Santi Zuccarello che è stato sfiduciato nell’incarico di capogruppo dai colleghi Francesco Pagano e Simona Contestabile. I coordinamenti provinciale e comunale presieduti da Manuele Lo Giudice hanno firmato un documento a tutela dell’esponente politico che sta conducendo indagini ispettive alla Messinambiente come all’Ato3 e all’Atm e hanno definito gravissimo l’episodio. L’ex consigliere Nicola Barbalace ha detto: “Questa è un’aggressione politica, un fatto da diffidare, il presidente del Consiglio comunale restituisca la richiesta formale, il capogruppo lo decide il movimento e non i consiglieri”.

Zuccarello che ha appreso dalla tv di essere stato estromesso da capogruppo ha lanciato un sfida al capogruppo del Pd Paolo David, venuto ad ascoltare l’incontro, per occuparsi e controllare le spese di Ato3, Messinambiente e quant’altro. “Ma non ho fatto solo inchieste – ha detto Zuccarello – ho presentato anche delibere che sono tenute nei cassetti, ricordo quella Tares, forse ho toccato qualche nota dolente per il Pd”.

Zuccarello, sostenuto dai Renziani Francesco Palano Quero, Alessandro Russo e Giacomo D’Arrigo, ha segnalato molte anomalie di spesa all’Ato3 tra assunzioni dirette, consulenze d’oro, affidamenti a cooperative. In vista dell’elezione della segreteria cittadina i Progressisti democratici hanno chiesto le primarie. 

(48)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *