Strategie, giochi di potere, in vista delle politiche di febbraio

Pubblicato il alle

2' min di lettura

seggio“Stiamo cercando di limitare i danni”. Sulle liste Pd per le elezioni politiche di fine febbraio, il deputato uscente Francantonio Genovese dice questo. Dato per certo che Pierluigi Bersani sarà capolista alla Camera anche nella Sicilia Orientale, Genovese ruota tra la seconda e la terza posizione. Ciò che preoccupa, non solo il gruppo locale, ma tutto il gruppo siciliano, sono le scelte del listino che la direzione nazionale del Pd imporrà nelle liste a Camera e Senato. Secondo le previsioni, comunque, anche Maria Tindara Gullo, che dovrebbe essere inserita dopo Genovese alla Camera, e Liliana Modica al Senato, hanno speranze di dire la loro. Nel Pdl, invece, si sa poco o nulla della composizione. Sembra che il nuovo movimento di Ignazio La Russa, federato con il Pdl attraverso il lavoro di Luigi Ragno in tutta la provincia, stia erodendo altri voti al gruppo Nania. Ma sul fronte del senatore barcellonese non è esclusa, oltre la sua candidatura, anche quella del deputato regionale Santi Formica, eletto in cima alla lista del Popolo della Libertà alle ultime regionali. La strategia è di riportare all’Ars l’ex sindaco ed ex deputato Giuseppe Buzzanca. Tutto da capire il futuro dell’uscente Vincenzo Garofalo. Occhi puntati anche sul movimento Cinquestelle che tra il collegio orientale alla Camera e la lista unica al Senato confida in ottimi risultati e di portare a Roma un buon numero di messinesi sconosciuti ai palcoscenici politici. Nell’Udc sembrano in calo le quotazioni di Pippo Naro.

 

@Acaffo

(39)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.