Stop alla sosta gratuita sulle strisce blu per i consiglieri comunali. Per loro soltanto le strisce gialle, che sono poche…

striscebluIn tempi di “grillismo” e “tagli” ai privilegi della Politica anche per i 45 consiglieri comunali arriva un altro stop. Dal primo gennaio le loro auto non possono più parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu (parliamo soltanto dei posti a pagamento nelle vicinanze di uffici comunali) grazie al pass rilasciato dall’amministrazione ma solo nelle strisce gialle: le zone riservate ai mezzi “speciali” del Comune che sono in numero nettamente inferiore agli altri. I pass sono scaduti il 31 dicembre scorso. Tutti gli altri messinesi pagano il gratta e sosta o vengono multati dagli ausiliari del traffico e dal 2013 si sono “uniti” anche i politici di Palazzo Zanca. Pare che negli ultimi due mesi, incuranti di non avere più il pass, qualche consigliere abbia ricevuto la sanzione a casa e si sia recato con altri direttamente dal commissario Luigi Croce per lamentarsi. Chiedendo che almeno tra Palazzo Zanca, Palazzo Satellite e gli uffici comunali dislocati nel territorio possano tornare ad avere il documento che consenta la sosta gratuita. Sembra che Croce abbia solo ascoltato senza dare una risposta. E così, da due mesi, pure i consiglieri che non trovano posto con l’auto sulle strisce gialle sono “costretti”, come il resto dei messinesi, a pagare i tagliandi. @Acaffo

(41)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *