Stato di agitazione del personale Inps contro Spending Review e Patto di Stabilità: «Rischio di privatizzazione del sistema pensionistico e assistenziale»

Pubblicato il alle

1' min di lettura

 

FOTO PRESIDIO INPSIl personale dell’Inps di Messina e delle Agenzie di Produzione della Provincia, denuncia il grave attacco alla Previdenza Pubblica che si sta perpetrando con la “Spending Review” e il Ddl Stabilità. «Questi provvedimenti governativi – si legge in una nota −, infatti, contengono decurtazioni di risorse umane ed economiche che, se attuate, rischierebbero di condurre gli Enti Previdenziali al collasso, spianando così la strada alla privatizzazione del sistema pensionistico e assistenziale». Per questo, il personale, nel proclamare lo stato di agitazione, fa appello a tutte le forze sindacali, politiche e istituzionali, in modo da combattere la battaglia a difesa dello stato sociale in generale, e della previdenza pubblica in particolare. Dichiara, inoltre, «la disponibilità ad abbracciare ogni proficua azione di lotta sindacale e, nella consapevolezza che il momento difficile richiede la massima coesione, invita tutte le Oo.Ss. territoriali, regionali e nazionali a organizzare iniziative finalmente unitarie». Il personale dell’INPS e degli altri Enti Previdenziali e assistenziali, inoltre, dichiara: «I risparmi di spesa devono essere indirizzati verso le consulenze inutili, le esternalizzazioni improduttive, gli appalti faraonici e, più in generale, verso tutte quelle spese che servono solo ad arricchire sempre di più chi non ne ha bisogno, ma non certamente verso chi da decenni assicura l’efficienza e la garanzia di una tutela pubblica». 

 

 

 

(52)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.