Concluso lo spoglio: ecco i primi commenti di eletti e non

politiche2013Concluse alle 15.00 di ieri le operazioni di voto. Lo spoglio ha tenuto col fiato sospeso l’Italia, in attesa di conoscere quale sarebbe stato il nuovo Governo che avrebbe guidato il Paese. A Messina e Provincia la Camera è andata al Centrodestra e il Senato al Centrosinistra, mentre per la Sicilia ha trionfato alla Camera il MoVimento 5 Stelle e il Centrodestra si è aggiudicato il Senato. Il Pd ha ottenuto su scala nazionale il premio di maggioranza e avrà il 55% dei seggi alla Camera, riconfermando così anche Francantonio Genovese, che non si aspettava questo risultato dopo le Regionali ma che ha comunque confermato che il Pd ha dimostrato grande vitalità. Il Centrosinistra, però, che era partito promettente, strada facendo ha dovuto un po’ raffreddare gli entusiasmi. Rimonta, infatti, il Pdl. Il segretario cittadino del Popolo delle Libertà, Enzo Garofalo, dichiara: «Questi numeri sono la risposta a chi dava il centrodestra per morto. Devo però dire che non è solo un successo di Berlusconi, ma anche del lavoro fatto nei singoli territori». Il segretario cittadino del Pd, Giuseppe Grioli, si sofferma invece sull’analisi dei numeri e dice: «Il ribaltamento potrebbe essere dovuto a una campagna elettorale fatta di proclami che hanno attirato l’attenzione della gente alimentando le illusioni». Dello stesso parere anche la non eletta Liliana Modica: «Gli italiani sono bugiardi, si vergognano di dire che votano Berlusconi, ma lo fanno facendosi influenzare dal rimborso dell’Imu». Il milazzese Tommaso Currò, contento del risultato del Movimento 5 Stelle, ha commentato: «Siamo davvero soddisfatti, il nostro obiettivo è lavorare in Parlamento così come stiamo facendo all’Assemblea regionale».Grande la delusione per il Centro. Il consigliere provinciale Saro Sidoti dichiara: «A penalizzarci: l’alleanza con Monti».

(39)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *