Speranze per le migliaia di dipendenti in attesa di stipendi: arrivano 18 milioni al Comune

Pubblicato il alle

1' min di lettura

municipio-Le proteste e gli allarmi si sono fatte sentire. Da Roma sono stati accreditati al Comune i 18 milioni di euro più volte richiesti nei giorni scorsi dagli amministratori di Palazzo Zanca. Ovvio che questi fondi dovranno essere ripartiti secondo i capitoli di spesa previsti e secondo le esigenze, ma è già tanto nel momento in cui il Comune è a forte rischio dissesto e il prossimo mese dovrà segnalare alla Corte dei Conti se riuscirà a continuare i servizi pubblici essenziali come rifiuti, trasporto pubblico e servizi sociali. Per migliaia di dipendenti la possibilità di ricevere gli arretrati: i dipendenti comunali e di MessinAmbiente, i primi aspettano ottobre, i secondi settembre; i lavoratori dell’Atm devono ricevere il saldo del 23% di luglio, agosto e settembre. Per i dipendenti delle cooperative sociali che effettuano i servizi su appalto del Comune i mesi sono anche di più. Ma intanto il trasferimento statale di 18 milioni di euro, seppur in ritardo, è già tanto per un’amministrazione vicina al crack finanziario.

 

@Acaffo

(50)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.