ruggero razza, assessore alla salute della regione siciliana

Sicilia, Nello Musumeci nomina Ruggero Razza assessore alla Salute

Pubblicato il alle

2' min di lettura

È ufficiale: il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, nomina l’avvocato Ruggero Razza assessore alla Salute. L’ex esponente della Giunta si era dimesso perché coinvolto nell’indagine sulla sanità in Sicilia riguardante presunti “falsi dati covid” trasmessi all’Istituto Superiore di Sanità. Il suo posto era stato preso ad interim dal Governatore stesso.

Lo scorso 30 marzo lo scossone alla sanità siciliana a causa di un’inchiesta della Procura di Trapani sulla presunta falsificazione dei dati riguardanti il coronavirus in Sicilia inviati dal Dipartimento Regionale per le Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico (Dasoe) all’ISS. Tra gli indagati, l’ex assessore Ruggero Razza, che aveva subito rassegnato le proprio dimissioni, la dirigente Letizia Di Liberti, il funzionario Salvatore Cusimano ed Emilio Madonia, dipendente della società che si occupa della gestione informatica dei dati.

Oggi, il presidente della Regione, Nello Musumeci ha annunciato il ritorno di Ruggero Razza come assessore alla Salute:  «In queste settimane di interim – ha spiegato – ho potuto toccare da vicino la qualità degli operatori della sanità siciliana, la loro abnegazione e l’impegno da tutti profuso nel corso di questi lunghi mesi di pandemia. Non mi hanno meravigliato gli appelli rivolti da molti operatori e rappresentanze sindacali, certamente non tacciabili di vicinanza con il nostro governo, che hanno chiesto di riprendere il percorso amministrativo avviato con l’assessore».

«Dal primo momento – ha concluso il Governatore – ho detto che le indagini giudiziarie e le responsabilità politiche devono essere separate, nel pieno rispetto per il lavoro della magistratura e dei princìpi che regolano la nostra vita democratica. Per questo ho insistito con Ruggero Razza affinché potesse riprendere il ruolo che gli avevo assegnato nel novembre del 2017. Ho fiducia che questa scelta possa contribuire positivamente a concludere un percorso amministrativo avviato in questi anni con i risultati che tutti conoscono».

(201)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.