Sfiducia, Versaci (Pdr) guarda già oltre: “Pronti a partecipare alle primarie”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Con l’arrivo della sedicesima firma apposta sulla mozione di sfiducia, il futuro di Renato Accorinti adesso passa nelle mani del consiglio comunale. Entro un mese, il civico consesso dovrà esprimersi e decidere se far tornare i messinesi alle urne, fermo restando che in aula serviranno ventisette voti affinchè la mozione venga approvata.

Per il segretario cittadino del Pdr, Salvo Versaci, la mozione di sfiducia è ormai “cotta e mangiata”, e il futuro di Accorinti appare segnato: “Con l’apposizione della sedicesima firma alla mozione di sfiducia, la strada diretta alla conclusione dell’ “esperimento Accorinti” (da noi mai avallato) appare ormai tracciata; conseguenziali a quanto fin’ora detto, apriamo in maniera laica al confronto con la città e con le forze politiche e sociali di Messina, coerenti con ciò che abbiamo sempre dichiarato.  Sicuramente dovremmo seguire un percorso di democrazia interna, rivolto ai nostri organismi provinciali e regionali, diretto unicamente a garantire la nostra Città e volto alla massima trasparenza; noi non perseguiamo interessi di bottega: #primaMessina”.

Lo stesso Versaci guarda al futuro, perché presto o tardi si dovrà pensare a formare un’alleanza di centrosinistra in grado di fornire un progetto politico volto a governare la città, sempre passando dallo strumento delle elezioni primarie. Ma intanto Pdr-Sicilia Futura si dice pronto a lanciare la propria eventuale candidatura nella corsa verso la poltrona di primo cittadino di Palazzo Zanca: “Pertanto, nel caso si dovesse portare a compimento il percorso diretto alla sfiducia di questa Amministrazione, siamo fin da ora pronti ad offrire un contributo per la realizzazione di un progetto comune con il nostro naturale alleato affinché, attraverso lo strumento democratico delle primarie, si possa pervenire ad una scelta condivisa dalla base, non certamente calata dall’alto da parte di chi è estraneo alla vita di Messina: siamo pronti a partecipare con una autorevole candidatura, diretta a governare i processi politici della città”.

(184)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.