Scilipoti, ospite di Rai Tre, furioso con Beha.” Io non sono “catapultato”. E “incazzato” se ne va

scilipoti-incazzato“Lei è un grande scorretto, è la vergogna di questo Paese, nel settore giornalistico. Non fa informazione. Lei è di una mediocrità che fa paura e non fa giornalismo, ma è al servizio di qualcuno“. Incredibile reazione di Domenico Scilipoti, candidato al Senato in Calabria nella lista del Pdl, ospite in studio, insieme al sindaco di Mormanno, Armentano, di “Brontolo”, trasmissione di Rai Tre condotta da Oliviero Beha. Proprio su Beha si è concentrata l’ira di Scilipoti. Secondo l’interpretazione del barcellonese politicamente “emigrato” in Calabria, infatti, il giornalista avrebbe “peccato in terminologia”. Quale, tra quelle offensive ha leso l’onorabilità di Scilipoti? “Catapultato”. Beha,infatti, rivolgendosi al candidato al Senato di una regione che non è la sua ( Calabria), ma soprattutto citando quanto detto pochi istanti prima dal sindaco Armentano, che, lui sì, aveva definito Scilipoti un “catapultato” in una realtà che non conosce, aveva riformulato quel termine. Mal gliene colse. Furioso, il Pidiellino, lo ha stangato:” Intanto lei utilizza una terminologia scorretta- ha detto a Beha- Io conosco la Calabria e non sono “catapultato”. Inutili le rimostranze dell’altro, che gli ricordava che aveva soltanto citato le parole del sindaco di Mormanno. Scilipoti, dopo la sua filippica, ha minacciato il giornalista così:
“Lei non mi deve interrompere, sennò mi alzo e me ne vado”.
La replica dell’altro: “E se ne vada tranquillamente”.
Scilipoti se n’è andato!

(37)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *