Or.S.A.: «Come per gli ex Servirail si trovi una soluzione concreta anche per gli ex Ferrotel, abbandonati da Fs»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

ORSAQuesta mattina i lavoratori Ferrotel hanno reclamato. Una protesta intrisa di disperazione, in seguito a richieste e manifestazioni che,  dopo quasi due anni, non hanno ancora trovato risposte. In più si aggiunge il fatto che, dal 31 dicembre, sono rimasti privi degli ammortizzatori sociali. Quello di stamani, che ha bloccato la circolazione ferroviaria per tre ore, è stato un gesto dettato dall’amarezza. «Una protesta che scoppia per la disperazione legittima in cui sono piombati questi 20 lavoratori, vittime dell’inesorabile dismissione delle ferrovie dalla Sicilia — dichiara Mariano Massaro, segretario dell’Or.S.A. —.  Il Gruppo Fs ha negli anni sfruttato e occupato le aree più pregiate del territorio messinese e adesso ha progressivamente smantellato ogni attività, facendo esplodere una bomba occupazionale che miete vittime tra i lavoratori dell’indotto». È necessario — afferma il sindacato — trovare soluzioni, come  avvenuto nella vertenza ex Servirail, che permettano a questi lavoratori di ritornare a lavoro. La protesta si è stata sospesa in seguito all’intervento di Giuseppe Grioli, segretario cittadino del Pd, che insieme all’assessore regionale ai trasporti, Nino Bartolotta, si è impegnato a incontrare i vertici Fs per discutere della vertenza occupazionale . «Era auspicabile e necessario un serio intervento politico e una nuova autorevole interlocuzione con Fs che è mancata negli anni — dichiara Mariano Massaro —, al fine di porre nuovamente e più concretamente all’attenzione delle ferrovie il dramma occupazionale di questi lavoratori da troppo tempo dimenticati e porre le condizioni affinché si convochi, già nei prossimi  giorni, un tavolo di confronto alla presenza delle parti sociali, che ridefinisca finalmente il ruolo e il futuro del Gruppo Fs nell’area dello Stretto».

(44)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.