Nuovo Esperto alla Provincia. Rao (Pd) interroga Ricevuto

Pubblicato il alle

2' min di lettura

pippo raoCome primo atto gestionale del suo mandato il Commissario Croce aveva tagliato fuori dall’amministrazione comunale tutti gli esperti nominati dall’ex Sindaco Buzzanca. Ora, il Presidente Ricevuto affida una nuova nomina a Maria Celeste Boemi, quella di Esperto a titolo gratuito per lo studio di “Attività mirate alla promozione e valorizzazione del patrimonio artistico e museale attraverso la realizzazione di progetti divulgativi e didattici rivolti agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado”. Considerati i “tempi bui”, per il capogruppo del Pd, Pippo Rao, la nomina di un ennesimo esperto alla Provincia appare controcorrente. A tale proposito, infatti, Rao ha presentato un’interrogazione al Presidente della Provincia, Nanni Ricevuto, in cui chiede il senso di questa designazione avvenuta a pochi mesi dalla scadenza del suo mandato elettorale. Il Consigliere Rao, che si è sempre battuto contro l’aumento del numero degli Assessori alla Provincia di Messina, ha chiesto l’acquisizione dell’elenco nominativo con il numero sproporzionato di Esperti di Palazzo dei Leoni. Nell’interrogazione chiede inoltre di sapere quanti e quali di questi esperti hanno negli anni presentato relazioni in merito al proprio incarico, quali benefici l’ente ha avuto dall’apporto di tali professionalità, se questi hanno mai goduto di rimborsi spese a qualunque titolo e se hanno utilizzato risorse strutturali, mezzi, cose o persone a carico della Provincia. Inoltre, il Capogruppo del Pd ha espresso a Ricevuto la sua insoddisfazione riguardo all’assenteismo degli Assessori nelle sedute di Commissione Bilancio; non si presentano in aula per esporre il proprio programma finalizzato alla manovra finanziaria dell’ente a causa di impegni sul territorio o impegni elettorali. Non è giustificabile, secondo Rao, un tale atteggiamento poiché il primo compito di un assessore  dovrebbe essere quello di svolgere gli obblighi previsti dalla legge.

(50)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.