Nulla di fatto: slitta ancora l’elezione del nuovo presidente del Consiglio Comunale di Messina

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Ancora un nulla di fatto a Palazzo Zanca per l’elezione del nuovo presidente del Consiglio Comunale di Messina. E questa volta, la Seduta non è neanche potuta cominciare. Perché? Secondo quanto comunicato dal consigliere Alessandro De Leo, che ha svolto le funzioni del presidente, a causa delle dimissioni di Cateno De Luca.

In sostanza, ha spiegato Alessandro De Leo, non è stato possibile procedere alla Seduta perché, essendosi dimesso un consigliere – nello specifico, Cateno De Luca, sarebbe venuta a mancare l’integrità dell’Aula. La decisione, ha poi specificato, è stata presa consultando il Segretario Generale, Rossana Carrubba. Si procederà con una nuova convocazione per la surroga. A nulla sono valse le proteste del consigliere e capogruppo di Fratelli d’Italia, Libero Gioveni, che ha chiesto di intervenire per avere maggiori spiegazioni. Il dubbio risiede, per gli esponenti di FdI, nel fatto che, di contro, le Commissioni si possono comunque convocare, nonostante le dimissioni di un consigliere. La Seduta è stata chiusa e rinviata a data da destinarsi. La Segretaria Carrubba invierà una nota chiarificatrice.

Nel corso della – brevissima – Seduta è stato ufficializzato il passaggio al Gruppo Misto delle consigliere Giulia Restuccia ed Emilia Rotondo.

(203)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.