Nessun limite nel candidarsi al consiglio comunale: l’Ars boccia due emendamenti

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’Assemblea Regionale Siciliana ha respinto due norme che blindavano il mandato dei consiglieri comunali in Sicilia rispettivamente ad un massimo di due e tre legislature. I due sub-emendamenti sono stati bocciati con una larga maggioranza. Il primo, del M5s, ha ottenuto 16 voti favorevoli e 54 contrari. L’altro, l’emendamento presentato dal deputato del gruppo Misto, Mimmo Fazio, solo 9 favorevoli e 50 contrari.

La norma ha impegnato l’ Ars in un lungo dibattito. Contraria Forza Italia.  “Norma populista” – ha detto il capogruppo Marco Falcone, Cantiere popolare, ma anche Ncd.

Parere negativo anche dal presidente della Regione, Rosario Crocetta: “Non esasperiamo la critica nei confronti dei consiglieri comunali come se fossero il simbolo di ogni male”.

(211)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *