MessinaServizi Bene Comune, Ialacqua: “Spacchetteremo la delibera”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

La MessinaServizi Bene Comune si farà, ma secondo il percorso che è stato tracciato dai revisori dei conti nel loro parere. L’amministrazione comunale è dunque pronta a cambiare la struttura della delibera che darà i natali alla nuova società chiamata a gestire la raccolta e il trattamento dei rifiuti, adeguandosi a quelle che sono le indicazioni presenti nel parere espresso venerdì scorso dall’organo collegiale.

I revisori avevano legato il proprio parere negativo, mettendo in discussione la struttura della delibera, chiedendo che venisse suddivisa in due parti: contratto di servizio da un lato, atto di costituzione della società e affidamento del servizio dall’altro. L’amministrazione, invece, fino a questo momento sembrava intenzionata a perseguire la strada della delibera unica, ma adesso lo scenario sembra cambiato.

“Il parere dei revisori dei conti, che è arrivato questa mattina, potrebbe sembrare negativo, ma lo è solo nella forma e non nella sostanza”, così l’assessore all’ambiente, Daniele Ialacqua, aveva commentato il documento redatto dai revisori, e l’amministrazione adesso sembra pronta a cambiare rotta optando per lo “spacchettamento” della delibera.

Lo stesso Ialacqua spiega quali saranno i prossimi passaggi: “Crediamo che la divisione della delibera in due parti sia la strada migliore, ma soprattutto quella più veloce – ha dichiarato Ialacqua – in pochi giorni faremo queste delibere che torneranno tra le mani dei revisori, credo che il loro nuovo parere possa arrivare in tempi rapidi. Poi gli atti passeranno al consiglio comunale, mi auguro che questa nuova società possa vedere la luce entro il 2016”.

L’assessore sembra voler accorciare i tempi, anche perchè, dopo il maxipignoramento di 30 milioni di euro deciso dal Tribunale, Messinambiente sembra sempre più una bomba ad orologeria pronta ad esplodere: “Messinambiente purtroppo è dal 2013 che non ci fa dormire sonni tranquilli – ha commentato – la situazione che abbiamo ereditato è sotto gli occhi di tutti, dall’inizio del nostro mandato viviamo una situazione di perenne emergenza. Speriamo di chiudere nel più breve tempo possibile questo capitolo per poter finalmente garantire ai messinesi un degno servizio di raccolta rifiuti”.

(109)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.