Messina “quasi” salva dal dissesto ma per i prossimi 10 anni, tra debito nazionale e debito regionale, dovrà restituire circa 10 milioni di euro l’anno

Pubblicato il alle

2' min di lettura

municipio-Manca solo l’ufficialità ma è davvero questione di ore: il bilancio di previsione 2012 sarà chiuso dall’attuale amministrazione comunale per poi andare in consiglio. Manca solo dal governo regionale la delibera di giunta con lo schema delle norme “Salva Enti” e la previsione di spesa di 200milioni di euro per tutti i Comuni siciliani in difficoltà finanziarie. A Messina andranno tra i 30 e i 40 milioni di euro, che dovranno essere rimborsati nel giro di 10 anni. Una volta ufficializzata la delibera di giunta regionale, Croce inserirà l’atto nel documento finanziaro e siglerà il bilancio. A dare conferma, questa mattina, anche l’Esperto del commissario Croce, Nino Dalmazio, che con poche parole ha dato conferma di quanto appena descritto. “Il bilancio sarà chiuso” – ha sussurrato l’ex presidente di MessinAmbiente. La delibera di giunta regionale, corredata dal parere della Ragionieria generale della Regione, dovrà successivamente essere approvata dall’assemblea regionale, ma questo secondo passaggio potrà essere fatto anche dopo il 31 dicembre. Questa mattina la seduta di giunta regionale è stata stoppata e riprenderà tra poche ore. Intanto a Palazzo Zanca sono ritornati i lavoratori delle cooperative sociali che attendono certezze sul loro futuro, ma anche sugli arretrati degli stipendi. E questa mattina tornerà a riunirsi anche il consiglio comunale. Ma è da Palermo che ormai si attende la delibera di giunta che salverà Messina dal dissesto. Non saranno sorrisi perché per i prossimi 10 anni: tra i 72 milioni di euro del Salva Enti nazionale e i 30 circa della Regione, il Comune dovrà restituire ogni anno qualcosa come 10 milioni di euro circa. Un avviso importante per il futuro sindaco.

 

@Acaffo

(54)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.