Messina Film Commission, Russo interroga Accorinti e l’assessore Ursino

Antonella RussoTra gli impegni assunti dall’amministrazione comunale rientra pure la tutela ed il patrocinio sulla iniziativa denominata Messina Film Commission, ritenuta meritevole di d’interesse artistico – culturale. A tal riguardo,  secondo quanto sottolinea il consigliere Antonella Russo l’ex assessore  alla Cultura Tonino Perna con delibera divenuta esecutiva il 30-05-2014 aveva anche individuato i  locali necessari per l’attivazione dell’Ufficio Film Commission.

Tali locali – spiega Russo – ad oggi non sono stati realmente utilizzati allo scopo e  dopo diverse conferenze stampa in tal senso, non è stato ad oggi realizzato quel protocollo di intesa con i rappresentanti della Messina Film Commission, finalizzato alla definizione dei campi d’intervento e delle modalità di esecuzione della collaborazione annunciata. I titolari della Messina Film Commission hanno denunciato con atto stragiudiziale diretto al Comune di Messina, non solo la mancata attivazione dell’annunciato protocollo di intesa ma anche la presunta intestazione della titolarità dell’attività svolta dai titolari della stessa,senza alcuna autorizzazione in merito, addirittura apponendo illegittimamente sia sulla carta intestata del Municipio di Messina il marchio Film Commission Messina sia utilizzandolo anche come insegna dei locali interni al Palacultura nei quali la società predetta avrebbe dovuto svolgere la loro attività; creando, con ciò grande confusione”.

“Risulta, infine, – continua l’esponente Pd – che tramite tale atto stragiudiziale si sia denunciato l’impossessamento da parte di uffici comunali di un bene di loro esclusiva proprietà (il marchio), e che tale atto stragiudiziale non sia stato, ad oggi riscontrato né contestato”.

Antonella Russo, quindi, interroga l’amministrazione comunale per comprendere la reale dinamica dei fatti sopra denunciati dagli esponenti della Messina Film Commission in ordine ad eventuali responsabilità che qualcuno ha posto eventualmente in essere in merito ai fatti stessi e comprendere il motivo per il quale il Comune di Messina pare ad oggi non abbia risposto alle gravi accuse poste in essere dai responsabili di detta società.

Russo chiede poi notizie sull’utilizzo dell’Auditorium del Palacultura e dell’arena Cicciò.

(101)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *