Mattinata bollente a Palazzo Zanca. Dipendenti Atm e ausiliari del traffico insultano i consiglieri. E due dipendenti si incatenano

Pubblicato il alle

1' min di lettura

IMG 20121022 114354Insulti a tutti i consiglieri comunali di passaggio, nessuna bandiera di sindacati, e attesa per un incontro con il commissario del Comune Luigi Croce. È la mattinata bollente all’ingresso di Palazzo Zanca dove un gruppo di autisti, ausiliari del traffico e impiegati dell’azienda trasporti ha manifestato per i ritardi nell’erogazione degli stipendi: in via La Farina aspettano ancora il 23% del saldo di luglio più agosto e settembre, mentre ottobre sta per scattare. Momenti di tensione quando due dipendenti del trasporto pubblico si sono legati alla parte alta del cancello del Comune fino all’arrivo dei Vigli del Fuoco che li hanno messi in sicurezza. Presenti i sindacalisti di Orsa, Ugl, Cub e Uiltrasporti, non hanno aderito Cgil e Cisl. Con i dipendenti anche un gruppo di ragazzi che si sono lamentati dell’assenza degli autobus, in particolare della linea 81 che serve il villaggio Spartà. Clima da ultima spiaggia tra i lavoratori stremati e con le tasche vuote. Oggi il Comune ha pagato i suoi dipendenti, mentre fuori dal Palazzo quelli dell’Atm hanno sostenuto di essere figli di un Dio minore perché tocca sempre a loro aspettare gli stipendi.

@Acaffo 

(38)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.