Le Province saranno soppresse. Lo ha deciso la giunta regionale

crocetta rideLa giunta regionale, presieduta da Rosario Crocetta, ha approvato stasera il disegno di legge per la soppressione delle Province. Lo confermano fonti dell’esecutivo riunito a Palazzo d’Orleans. Il governatore si era presentato davanti ai suoi assessori con il via libera dei partiti di maggioranza, incassato nel pomeriggio nel corso di un incontro con i capigruppo di Pd, Udc, Lista Crocetta e Democratici e riformisti per la Sicilia. Il testo prevede l’abolizione delle nove province regionali, che ogni anno costano circa 700 milioni di euro, e la costituzione di liberi consorzi di Comuni che diventeranno enti di secondo livello sotto il profilo elettivo, con competenze anche su rifiuti ed edilizia sociale. Connessa la previsione del reddito minimo di solidarieta’ per le famiglie, da finanziare con una parte dei risparmi derivanti dalla soppressione degli enti intermedi. Il testo sara’ inviato alla commissione Affari istituzionali dell’Ars che si riunira’ domani. Mercoledi’ e’ fissata la seduta d’aula proprio sul tema delle province.
Il disegno di legge approvato prevede anche la soppressione di numerosi enti, dagli Ato agli Iacp.

(58)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *