La sorte ha scelto: Luigi Fallica nuovo presidente dei revisori dei conti

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Ci è voluta un’autentica maratona per arrivare alla nomina nel nuovo presidente del collegio dei revisori dei conti, ma alla fine a spuntarla è stato il commercialista di Paternò, Luigi Fallica. Quella andata in scena nell’aula del civico consesso è stata l’ennesima seduta fiume, contraddistinta da numerosi “periodi morti” con molti consiglieri che hanno espresso il timore circa la legittimità del procedimento.

“Il consiglio comunale è un soggetto d’indirizzo politico, oggi noi qui siamo chiamati a prendere atto di un’estrazione senza alcun tipo di decisione da parte nostra”, così il capogruppo dei Centristi per la Sicilia, Mario Rizzo, che ha commentato il sorteggio che ha portato alla nomina di Fallica, esattamente come prevede la nuova norma regionale.

Lo stesso identico dilemma era sorto venti giorni fa, con il consiglio che aveva rimandato tutto in attesa del parere del segretario generale, Antonio Le Donne. Parere che stabiliva come l’aula dovesse avere un ruolo notarile, cioè che si dovesse limitare solo ad assistere al sorteggio  nominando dei segretari ospitando la cerimonia. Questo ruolo però non ha convinto una parte dell’aula, tanto che ad un certo punto è venuto a mancare il numero legale e la seduta è stata aggiornata di un’ora.

I lavori poi sono ripresi regolarmente, ma il consiglio si è voluto comunque salvaguardare presentando due emendamenti che modificavano la delibera presentata dall’amministrazione, spiegando come quella dell’aula  sia una semplice presa d’atto di un procedimento imposto da una norma completamente nuova. A svolgere il ruolo di segretari sono stati i consiglieri Piero Adamo, Cecilia Caccamo e Giuseppe De Leo.

La sorte ha quindi sorriso a Fallica, estratto da un’urna che conteneva in tutto trentaquattro nomi. Il neopresidente prende dunque il posto di Dario Zaccone e andrà a completare il gruppo di lavoro già formato da Giuseppe Zingales e Federico Basile.

(132)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.