La Provincia di Reggio Calabria nomina Bisignano esperto per l’area integrata dello Stretto

bisignano micheleMichele Bisignano incaricato dal presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, di “coordinare le iniziative e i rapporti – della sua Presidenza – con le realtà istituzionali e territoriali messinesi finalizzati alla valorizzazione dell’Area integrata dello Stretto”. Un riconoscimento importante che, come si legge nella lettera di Raffa, risalente allo scorso 7 gennaio, nasce soprattutto dall’apprezzamento per il lavoro svolto da Bisignano in qualità di assessore all’Area dello Stretto e alla Pianificazione strategica, durante i cinque anni nella Giunta condotta da Nanni Ricevuto a palazzo dei Leoni. Apprezzamento anche per le sue “particolari competenze nelle politiche di area vasta”.
Ancora più significativo, questo incarico a titolo gratuito, alla luce del particolare momento storico. Sia a livello accademico che politico-amministrativo si assiste a una mobilitazione affinché venga istituita l’Area Metropolitana dello Stretto. Il Consiglio comunale di Messina, ieri, ha approvato un apposito ordine del giorno, prontamente accolto dal sindaco Renato Accorinti. Il deputato peloritano del Nuovo centrodestra, Enzo Garofalo, ha esposto appena qualche giorno prima, in Commissione Trasporti della Camera, il proprio piano sull’intermodalità, confermando il progetto del Governo di intensificare le infrastrutture autostradali sull’asse Salerno-Reggio-Messina-Catania-Palermo, innestando una rete ferroviaria paragonabile per prestazioni all’alta velocità.
Un tema più caldo che mai, insomma, anche alla luce del disegno di legge di riforma delle Province, inserito in un contesto che attiene anche alle Città Metropolitane, in discussione in questi giorni all’Assemblea regionale siciliana.
Nella lettera di incarico di Raffa si legge del “proficuo lavoro avviato da oltre un anno” dalla sua amministrazione “per promuovere il senso di appartenenza e la coesione delle comunità locali, di strutturare il flusso di relazioni e competenze tra Provincia e Città Metropolitana, di definire un quadro strategico e un programma operativo di riferimento per le future scelte di sviluppo del territorio metropolitano”. Proprio in questa prospettiva, il presidente della Provincia di Reggio “ritiene fondamentale il perseguimento degli obiettivi legati alle ‘policies’ di valorizzazione dell’Area dello Stretto con l’implementazione delle integrazioni e delle sinergie fra le realtà territoriali reggine e messinesi nei vari settori per dare seguito alle iniziative avviate con i ‘Forum sugli interessi convergenti’ dell’ottobre 2012; il protocollo d’intesa per la promozione di iniziative comuni da realizzare nell’ambito della rete Esi( European straits initiative) sottoscritto il 21 maggio 2013; la costituzione del tavolo tecnico-scientifico istituito a Messina; gli incontri nella sede della Prefettura di Reggio Calabria sui temi della mobilità e sull’opportunità di creare una sola Autorità portuale dell’Area dello Stretto; gli incontri tenutisi nella sede del Comune di Messina con i Comuni dell’Area dello Stretto e con le amministrazioni provinciali di Messina e Reggio”.
Da ricordare che la Provincia di Reggio, nella forma giuridico-istituzionale attuale, è stata prorogata fino al 2015. E che in ogni caso pare sia destinata a proseguire la propria attività anche con l’istituzione dell’Area Metropolitana dello Stretto.

(46)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *