La Nostra Città: “Revocare la convenzione ai traghettatori privati”

caronte-touristLa città non può e non deve attendere
REVOCARE LA CONVENZIONE!
Il commissario Luigi Croce ha ieri fatto “il punto” anche
sulla mobilità urbana concludendo che: “per quanto riguarda i fondi Ecopass si è in attesa di ricevere dalle società concessionarie i relativi resoconti contabili, per poter procedere all’utilizzo delle cifre spettanti al Comune (…)” Probabilmente il commissario Luigi Croce non conosce bene,oppure non è stato portato a sua conoscenza,il testo della convenzione che l’ex sindaco ha firmato con le società di traghettamento per quanto riguarda la riscossione della tassa di attraversamento tra Sicilia e Calabria. Se conoscesse il testo di quella sciagurata “convezione” l’avrebbe già revocata. Per il semplicissimo motivo che è una convenzione non legale – sostiene la Nostra Città – perché è stata sottoscritta senza un regolare bando di gara ( come prevede la normativa europea e come avviene in tutte le città d’Italia). Che poi, ancora oggi, dopo un anno, l’amministrazione dichiari di “essere in attesa” dei resoconti contabili dimostra l’assoluta inaffidabilità – secondo La Nostra Città – dei soggetti sottoscrittori della convenzione stessa. E’ per questi motivi che La Lista Civica La Nostra Città chiede formalmente la revoca immediata di quella convenzione e il recupero delle somme non erogate. A questo fine la petizione avviata sta continuando ed ha già raggiunto

le mille sottoscrizioni.

Per la Lista Civica

Saro Visicaro – Andrea Brancato – Salvatore Soraci

(55)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *