In arrivo la stangata Imu. Aumento massimo approvato dalla maggioranza Pdl-Udc. Contrario il Pd

Pubblicato il alle

1' min di lettura

6075694534 95abb8fd36 zIl Consiglio comunale ha approvato l’aumento massimo dell’Imu. Come richiesto dal Commissario del Comune, Luigi Croce. Al termine di una mattinata intensa sono stati quattordici i voti favorevoli al provvedimento contro i sette contrari. L’Udc fa il voltafaccia al Pd e vota con il Pdl la proposta di Croce. Respinto l’emendamento del capogruppo del Pd, Felice Calabrò, che chiedeva la riduzione allo 0,4% dell’aliquota Imu per evitare che cittadini come lavoratori Atm, di MessinAmbiente e altre partecipate, proprietari di prime case, fossero costretti a mettere mani a un portafogli già vuoto. Calabrò ha fatto anche riferimento all’ipotesi di portare il Comune in amministrazione controllata dallo Stato e ha chiesto ai colleghi di usare il massimo senso di responsabilità. Ma l’emendamento è stato bocciato. Udc e Popolo della Libertà hanno manifestato il loro voto positivo alla richiesta di Croce confermando una maggioranza che si era già avuta durante la gestione Buzzanca. Per i messinesi proprietari di immobili, tra novembre e dicembre, ci sarà una spesa in più da affrontare. Per Croce e la maggioranza Pdl-Udc del consiglio sarà un obbligo, viste le condizioni finanziarie disperate del Comune.

@Acaffo

(33)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.