Il sindaco assente al ricordo delle vittime in Iraq. Il Pdl manifesta al Comune con la bandiera tricolore

Pdl protesta NassiryaIl sindaco Accorinti non si reca alla Chiesa di Briga marina per ricordare le vittime messinesi di Nassiriya e il Pdl protesta. Questa mattina sono stati ricordati nel villaggio della zona sud il maresciallo dei carabinieri Alfio Ragazzi, il tenente Giovanni Cavallaro e il brigadiere Ivan Ghitti. Ma presenti le autorità militari e civili si è notata l’assenza del primo cittadino che non ha preso parte alla funzione religiosa in ricordo dei caduti in Iraq. Segno, probabilmente, che le polemiche del 4 novembre non si sono ancora esaurite.

Per questo, di ritorno a Palazzo Zanca dalla celebrazione eucaristica, il deputato regionale del Pdl Nino Germanà insieme ai consiglieri comunali Nicola Crisafi, Pierluigi Parisi e Daniela Faranda hanno esibito la bandiera italiana e appeso alla porta della sede del gruppo la frase: “Alfio Giovanni Ivan il nostro orgoglio”. Gli esponenti del Pdl hanno definito l’assenza di Accorinti alla Chiesa di Briga “rumorosa”. In una nota i consiglieri del Popolo della Libertà, ricordando i fatti del 4 novembre, scrivono: “Per il ruolo che egli ha deve rappresentare Messina e non soltanto una parte dei suoi abitanti: Accorinti ha offeso i familiari delle vittime e il tricolore ma anche l’intera cittadinanza messinese lasciandola sgomenta e indignata”.

 

(60)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *