Il Pdl: “Nania, Buzzanca e Formica hanno spaccato il centrodestra”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

pdlPer il Pdl è Nuova Alleanza, con la candidatura di Gianfranco Scoglio, ad aver “spaccato” il centrodestra. In una nota il coordinamento del Popolo della Libertà “risponde” all’indicazione dell’ex assessore allo Sviluppo Economico:

“Il coordinamento del Pdl Messina prende atto della scelta compiuta dagli on.li Buzzanca, Nania e Formica che, candidando Gianfranco Scoglio, hanno deciso di spaccare il fronte del centrodestra.
In questi mesi abbiamo lavorato confrontandoci con i cittadini per costruire un progetto per Messina perché la nostra città chiede, oggi più che mai, una assunzione di responsabilità da parte di tutti, dato il momento gravissimo che sta attraversando dal punto di vista sociale, economico, occupazionale.
Muovendoci in questa direzione abbiamo chiesto ad Enzo Garofalo di candidarsi alla guida della città, perché non è questo il momento di improvvisare.
Garofalo è il miglior candidato possibile all’interno del nostro partito: è un ottimo amministratore e ne ha dato prova sia come presidente dell’Autorità portuale, sia come presidente dell’Istituto Autonomo Case Popolari.
Scegliendo lui e chiedendogli di rinunciare, in caso di vittoria, al ruolo di deputato per essere il primo cittadino di Messina, abbiamo inaugurato un’era nuova: un’era nella quale la politica dopo molto, troppo tempo, torna ad essere vista come “servizio” nei confronti della città e non come strumento di spartizione di poltrone. Con il medesimo spirito ci stiamo muovendo anche per la formazione della squadra che con lui riuscirà a risollevare la città.
Siamo certi di poter raggiungere questo obiettivo grazie al contributo di tutti coloro che, partiti, movimenti, singoli, sin da ora, hanno deciso di condividere la strada da noi intrapresa mostrando grande senso di responsabilità”.

Garofalo, candidato sindaco del Pdl, come il deputato regionale Nino Germanà, ha espresso soddisfazione per la nomina di esponenti Pdl nel governo Letta a cominciare dal vicepremier Angelino Alfano.

Garofalo ha fatto di più, ha espresso congratulazioni anche a Gianpiero D’Alia, nuovamente alleato di governo del Popolo della Libertà, nell’esecutivo del vicesegretario Pd. D’Alia, da poche ore, è ministro alla Funzione Pubblica.

(48)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.