Il Pd, e non solo, si divide tra Grioli, Calabrò e Quero: ecco come

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Urna4Per il Pd le primarie sono certe. Anzi di più. I democratici si stanno già dividendo pubblicamente sui candidati ufficiosi e ufficiali del 14 aprile. Domenica ultimo giorno per le candidature. E balza agli occhi come al Comune il “grosso” dei consiglieri piddini vada con il capogruppo Felice Calabrò mentre alla Provincia, anche da altri partiti, c’è compattezza su Beppe Grioli. Con l’avvocato che domani mattina presenterà la sua candidatura alle primarie, alle 10,30 a Palazzo Zanca, sono già ufficiali i sostegni dei consiglieri comunali: Emilia Barrile, Simona Contestabile, Nicola Barbalace, Giorgio Caprì, Daniele Zuccarello, Nicola Cucinotta e Antonio Barone. In fase di riflessione Paolo Saglimbeni, Paolo David ed Elio Sauta. Il primo dice: “ancora sto aspettando e con me altri consiglieri, vogliamo vedere il quadro completo delle candidature e i programmi, può anche succedere che da parte mia e di altri colleghi come David e Sauta possa andare il sostegno ad altri della coalizione, siamo liberi di scegliere”. David, invece, a precisa domanda, risponde con un sorriso e con un: “non ho ancora deciso”. A Palazzo dei Leoni il consigliere provinciale trova più seguaci. Dal Comune indiscrezioni dicono che Benedetto Vaccarino e Tani Isaja stiano con l’ex segretario cittadino; alla Provincia hanno scelto Grioli Pippo Rao come Stefano Mazzeo e Roberto Cerreti che porteranno i “loro” alle urne per far vincere il collega di Palazzo dei Leoni. E con quest’ultimo simpatizzano i consiglieri provinciali di altre formazioni politiche (visto che le primarie sono “aperte”) Nino Passari, Rosy Danzino e Nino Scimone. Alle organizzazioni sindacali come a “pezzi” della società civile sembra piacere Grioli su Calabrò. Francesco Palano Quero trova consensi soprattutto a Nord della città e tra le circoscrizioni; da Palazzo Zanca a Palazzo dei Leoni non stiamo trovando “riscontri” per il Renziano al vertice del IV Quartiere. Su Quero potrebbero puntare i delusi del partito che cercano nuovi approdi e altre forze di centrosinistra. Con Emilio Fragale che domani pomeriggio alla Chiesa Santa Maria Alemanna incontrerà i suoi (ma ancora non è detto che l’ex direttore generale del Comune scenda in campo) sembrano esserci gruppi “sparsi” del Pd e delusi da ogni fronte. @Acaffo

 

(45)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.