Garofalo su Metromare: «Il Governo trovi i fondi per il rilancio del servizio e garantisca la continuità territoriale»

Pubblicato il alle

1' min di lettura

garofaloIl deputato Vincenzo Garofalo, in seguito alla notizia secondo la quale mancherebbero a Roma i fondi necessari alla copertura finanziaria dell’ emendamento al  “Decreto Crescita 2” approvato il 7 dicembre scorso, interviene sulla vicenda della Metromare: «È gravissimo che manchi la coperura finanziaria per la prosecuzione del servizio di collegamento rapido tra Messina, Villa San Giovanni e Reggio Calabria.  Metromare è indispensabile per una città già fortemente penalizzata da un sistema di trasporti inefficiente ed insufficiente». «Il Governo — continua Garofalo — non pensi di potere battere cassa alla Regione. Il decreto legge 159 del 2007 che contiene disposizioni per il trasferimento intermodale da e per la Sicilia — evidenzia il deputato — stabilisce, infatti, che l’onere relativo alla copertura finanziaria del trasporto tra Regioni sia a carico del Governo Statale. Per cui questi fondi dovranno essere trovati a Roma. Non accetteremo passivamente — conclude — che venga interrotto un servizio che garantisce la continuità territoriale tra l’Isola ed il Continente. Un servizio di cui usufruiscono ogni anno oltre un milione di pendolari, soprattutto lavoratori e studenti». 

(51)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.