Garofalo: “Ho scelto il nuovo Centrodestra, la strada meno comoda”

Garofalo Nuovo Centrodestra“Ho fatto una scelta e sicuramente quella meno comoda”: il deputato nazionale Vincenzo Garofalo che ha scelto la strada di Angelino Alfano nel Nuovo Centrodestra ha voluto spiegare attraverso i cronisti le motivazioni che lo hanno portato a proseguire i rapporti politici con l’attuale vicepremier e non più con Berlusconi e Forza Italia 2.0. “Abbiamo tentato fino all’ultimo di trovare punti in comune tra le due anime del Pdl, nel 1994 Forza Italia era un partito che univa ma oggi non ci sono più le caratteristiche di un tempo”.

Garofalo è stato tra i fondatori messinesi dell’allora primo gruppo politico creato da Berlusconi e anche coordinatore comunale del Popolo della Libertà come candidato sindaco del partito alle ultime comunali. “Nel 1994 e nel recente passato non ho scelto di stare con Berlusconi perché aveva i voti – ha proseguito il parlamentare – altrimenti oggi avrei scelto diversamente e più comodamente, senza questo governo Letta cosa ci sarebbero state? Le elezioni e un salto nel buio, le imprese chiedono stabilità”.

Garofalo ha poi parlato del futuro del nuovo movimento. In sala, ad ascoltare, anche i consiglieri comunali Faranda e Crisafi. “Vogliamo ridare fiato al serbatoio elettorale del centrodestra – ha continuato il due volte deputato nazionale – oggi si apre una fase nuova, questa è una mia scelta che man mano ognuno potrà interpretare, oggi è una prima tappa e non si può tornare indietro”. Il primo dicembre si terrà la prima assemblea del Nuovo Centrodestra per saggiare gli umori della base. Con Garofalo, tra i messinesi, hanno aderito al nuovo gruppo politico anche il senatore Bruno Mancuso e il parlamentare regionale Nino Germanà. Antonio Martino è rimasto sulla linea berlusconiana. Non è ancora ufficiale l’approdo in Forza Italia del capogruppo dell’ormai ex Pdl al Comune, Pippo Trischitta. Con quest’ultimo dovrebbe seguire Berlusconi l’ex capogruppo del Popolo della Libertà Pippo Capurro rimasto escluso dagli eletti alle ultime amministrative. @Acaffo

(72)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *