Il G7 di Taormina sarà il “battesimo” internazionale di Trump

Pubblicato il alle

2' min di lettura

E’ l’uomo del momento. Donald Trump ha sovvertito i pronostici della vigilia, mandato in fumo settimane e settimane di sondaggi, infliggendo una sconfitta storica ad Hillary Clinton, riportando i Repubblicani alla Casa Bianca.

L’insediamento del magnate avverrà il prossimo 20 gennaio, ma per il neopresidente il battesimo internazionale potrebbe arrivare proprio in occasione del G7 di Taormina, in programma il prossimo 26 e 27 maggio. L’arrivo di Trump avrebbe anche un altro importante significato, visto che mai fino ad ora, un Presidente americano ha messo piede in Sicilia in tempo di pace.

Fattore che dà ancora più lustro ad un evento internazionale importante, con la Perla dello Jonio pronto a far innamorare anche il nuovo inquilino della Casa Bianca. A Taormina, il conto alla rovescia è già partito da tempo, per il summit dei sette grandi la Legge di Stabilità prevede uno stanziamento di circa 15 milioni di euro, ma le cose da fare sono davvero tante.

Tornando agli impegni internazionali di Trump, importanti saranno il vertice NATO che si terrà a Bruxelles e il G20 di Amburgo, in programma il 7 e 8 luglio 2017. Il primo, servirà per tastare gli umori dell’Europa e per capire quale clima intende instaurare Trump con l’UE, che non ha certo la priorità nel programma elettorale del nuovo Presidente americano.

La trasferta in terra tedesca, invece, sarà utile per comprendere se sarà veramente gelo sull’asse Washington-Berlino.

(130)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.