zonafalcata

“Free Zona Falcata”. Bisignano sullo scioglimento dell’Ente Porto

Pubblicato il alle

2' min di lettura

zonafalcataMichele Bisignano appoggia l’iniziativa dalle associazioni “Vento dello Stretto” e “Zda” sulla questione dell’Ente Porto: «Esprimo piena condivisione anche per l’invito rivolto al sindaco di Messina per un incontro con il presidente della Regione. Ma ricordo che a incontri coi vari presidenti delle Regioni, compreso l’attuale, e ad annunci e proclami sulla chiusura dell’Ente Porto e sulla liberazione della zona falcata assistiamo da decenni».

Bisignano insiste sulla necessità di «una forte azione di bonifica» da effettuare «utilizzando i fondi nazionali e comunitari» se si vuole realmente restituire la zona alla città. Bonifica che «non può essere certo compiuta dallo stesso ente che non ha fatto nulla per impedire i processi di forte inquinamento emersi».

«Diventa un passaggio obbligato – precisa – lo scioglimento definitivo di questo ente, che può essere fatto dal presidente Rosario Crocetta attraverso un semplice decreto presidenziale con la contestuale nomina di un commissario liquidatore, senza attendere i tempi biblici dei vari disegni di legge che sono stati presentati. E questa richiesta forte e legittima che non dà alibi ai temporeggiamenti deve essere assunta in prima persona dal sindaco di Messina che, è bene ricordarlo, non è il sindaco solo di alcuni movimenti e realtà associative di base, ma il sindaco eletto democraticamente dai cittadini messinesi e che potrebbe indossare, insieme alle altre magliette che di volta in volta, coerentemente con le sue battaglie ideali indossa, una con la scritta Free Zona Falcata, magari in occasione di un auspicabile momento di confronto ampio con la città sul ruolo che Messina intende svolgere in previsione della prossima istituzione della Città o Area Metropolitana». 

(134)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.