passeggiatamare

Fiera e Passeggiata a mare in degrado. Autorità portuale sostituisce il Comune

Pubblicato il alle

3' min di lettura

Una volta c’era la Fiera Campionaria a dare un respiro internazionale al ferragosto messinese. Da qualche anno il quartiere fieristico ospita invece un ammasso di bancarelle degne di una sagra di paese. Tutto questo in una delle zone più suggestive della città ma al contempo meno sfruttate.

Questa mattina, durante una conferenza stampa,  il consigliere comunale Fabrizio Sottile, di concerto con i rappresentati di IV e V Circoscrizione Maria Fernanda Gervasi e Valerio Anastasi, ha acceso i riflettori sulle condizioni di degrado e abbandono che caratterizzano la Passeggiata a mare e lo stesso quartiere fieristico. All’incontro ha partecipato anche Antonino De Simone, presidente dell’Autorità portuale di Messina, insieme a Raffaele Manfredi che attualmente gestisce la cittadella fieristica fruibile quotidianamente dalla cittadinanza.

Assente l’amministrazione che gestisce in concessione tali aree di proprietà dell’Autorità portuale. Ed è proprio l’Ente istituito nel 1994 a colmare le lacune di Palazzo Zanca. “In tre anni – spiega De Simone – abbiamo effettuato importanti interventi in prossimità dell’approdo degli aliscafi in via Vittorio Emanuele. Sono stati realizzati nuovi marciapiedi per una spesa di 400mila euro. Tutto questo a fronte di un affitto pari a 8mila euro l’annui che il Comune è chiamato a pagare. Nonostante ci siano vari contenziosi con l’amministrazione – precisa il numero uno dell’Autorità portuale – è nostra cura provvedere alla manutenzione ordinaria. Nei prossimi giorni sistemeremo la pavimentazione nei pressi della Batteria Masotto”. Per quanto riguarda l’area fieristica De Simone annuncia: “A settembre potranno partire i progetti di riqualificazione che sfrutteranno i fondi europei”.11822551_970432466334046_9140412431395891928_n

E lo stesso De Simone annuncia inoltre un nuovo incontro politico per il nuovo porto di Tremestieri. Dopo la riunione (top secret)  tra Renato Accorinti e il ministro dei Trasporti Graziano Del Rio,  martedì si tornerà a parlare dell’importante opera che potrebbe finalmente eliminare i mezzi pesanti dal centro cittadino. “Incontrerò il ministro Del Rio il prossimo martedì – annuncia De Simone – l’obiettivo è quello di portare avanti i lavori già programmati”.

Sottile, Gervasi e Anastasi fanno pressing sull’amministrazione affinché  provveda in tempi brevi a garantire il giusto decoro ad un’area pronta ricevere numerosi cittadini e turisti. “Dal 1 agosto la Fiera aprirà i battenti – spiegano – è necessario che si intervenga per assicurare opportune condizioni di vivibilità e sicurezza all’intera zona. In particolare, è necessario prevedere nuovi attraversamenti pedonali lungo il Viale della Libertà, teatro in passato di incidenti anche mortali. Al contempo, chiediamo un miglioramento dell’illuminazione pubblica per garantire adeguati standard di sicurezza a chi decide di trascorrere un paio d’ore in una delle zone più caratteristiche della nostra città. Per farlo si potrebbero sfruttare anche i fondi Ecopass”.

Lo stesso Raffaele Manfredi sottolinea l’importanza di rivalutare l’intera area. “In questi mesi – spiega l’imprenditore messinese – abbiamo ospitato diverse associazioni sportive all’interno del quartiere fieristico. Un progetto ben riuscito che spero possa proseguire in futuro. La città deve riprendersi uno spazio importante dalle numerose potenzialità. Chiedo all’amministrazione di mantenere viva l’attenzione”.

 

(414)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.