cateno de luca e vittorio sgarbi

Europee, ritorna il patto tra De Luca e Sgarbi: «Nuove strategie per la crescita del Sud»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Cateno De Luca si candida a sindaco di Taormina, ma la sua trasferta nella Perla dello Ionio ha portato anche al rifiorire di una vecchia alleanza in vista delle prossime elezioni europee. Stiamo parlando di Vittorio Sgarbi, che accompagnerà l’ex Primo Cittadino di Messina nella costruzione di una lista composta da candidati che rappresenteranno Sud chiama Nord per le Autonomie, Rinascimento e altri movimenti meridionalisti.

Già in vista delle regionali 2022 in Sicilia, Cateno De Luca aveva stretto un accordo con Vittorio Sgarbi, crollato con la caduta del Governo e la volontà del leader di Rinascimento di rimanere fedele al centrodestra. In occasione delle elezioni europee in calendario per il 2024, l’alleanza si ricostituisce. A Taormina i leader dei due movimenti hanno siglato un nuovo patto, che li porterà insieme alle urne.

«A conferma del ruolo baricentrico di Taormina – commenta Cateno De Luca –, proprio da qui gettiamo le basi per un progetto che vede protagonista Sud chiama Nord per le autonomie in vista delle elezioni europee. Intendiamo creare una piattaforma in grado di mettere insieme tutti quei movimenti che condividono la necessità di attuare nuove strategie per la crescita del Sud Italia».

«Con Vittorio Sgarbi – aggiunge – condivido l’esperienza di amministratore. Come me Sgarbi è stato sindaco in tre comuni diversi e non accetta il progressivo aumento del divario Sud-Nord.  Il patto di Taormina per le europee con Sgarbi ci porterà a formare una lista composta da candidati che rappresenteranno Sud chiama Nord per le Autonomie, Rinascimento e altri movimenti meridionalisti».

«Al di là delle diverse posizioni politiche – conclude Cateno De Luca – oggi entrambi concordiamo sulla necessità di mettere in atto una strategia innovativa per consentire al meridione di superare questo storico divario. Sgarbi ha anche confermato la sua presenza a Roma in vista del congresso nazionale di Sud chiama Nord».

Si svolgerà poi il 3 e 4 marzo un incontro organizzato da Sud chiama Nord con i movimenti autonomisti, con l’obiettivo di creare una piattaforma e puntare insieme alle europee.

(145)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.