Elezioni regionali 2022, Cateno De Luca: «La nostra è una rivolta di popolo»

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Ultimo comizio a Messina per l’ex sindaco e candidato alla presidenza della Regione Siciliana Cateno De Luca prima di quello di chiusura della campagna elettorale a Palermo. Ieri, a piazza Duomo, il leader di Sud chiama Nord non ha risparmiato duri attacchi agli avversari e ha annunciato l’avvio di una «nuova fase» per la Sicilia (con la sua ipotetica elezione).

Ultimi fuochi e ultimi eventi di piazza per la campagna elettorale in Sicilia in vista delle elezioni regionali e politiche che si svolgeranno domenica 25 settembre 2022. Ad animare piazza Duomo, ieri sera, l’ex sindaco di Messina, Cateno De Luca: ««È arrivato il momento di mettere la Sicilia al centro di tutto – ha esordito dal palco rivolto verso la Cattedrale. La nostra è una rivolta di popolo. Noi siamo il popolo di Sicilia Vera che oggi scende in piazza per rivendicare una Sicilia libera finalmente dalla banda bassotti politica. Oggi siamo pronti a scrivere una nuova pagina di storia. Abbiamo condotto questa campagna elettorale a mani nude contro tutto e tutti, ma non ci siamo mai sentiti soli perché voi, il popolo è sempre stato dalla nostra parte e questa è la nostra forza».

«Noi siciliani possiamo avviare una nuova fase» ha proseguito, per sferrare un attacco diretto a centrodestra e centrosinistra: «Lancio un appello al popolo del centrodestra – ha detto –, usato, deriso e calpestato con la candidatura di Schifani. Dovete fare pulizia e lo potete fare votando De Luca presidente, e lo stesso invito lo rivolgo al Movimento 5 stelle. Unitevi a noi, bloccate l’avanzata dell’invasore Schifani. E al popolo del centrosinistra tradito da una candidatura “fantasma” dico che è arrivato il momento di dire basta! Bisogna dare una lezione storica alla vecchia logica politica. Basta che un cittadino su tre scelga De Luca sindaco d’Italia per fare saltare il banco! Così riscatteremo la nostra terra».

Sul palco insieme all’ex sindaco Cateno De Luca, il suo successore, Federico Basile, il presidente di “Sicilia Vera”, Giuseppe Lombardo, e i due candidati alla Camera e al Senato per Sud chiama Nord, il vicesindaco di Messina, Francesco Gallo, e l’assessore Dafne Musolino. La campagna elettorale si concluderà poi stasera a Palermo, a piazza Politeama.

(1384)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.