Elezioni. Liberi e Forti per Messina appoggia la candidatura di Antonio Saitta

liberi e forti per Messina appoggia Saitta - Nino Principato, Antonio Saitta e Maria Longo alla conferenza stampa di annuncio dell'appoggio al candidato sindaco del PD Elezioni. Liberi e Forti per Messina rompe gli indugi e si schiera ufficialmente con il candidato sindaco Antonio Saitta, proponendo due membri del proprio Direttivo per il consiglio comunale: l’architetto Nino Principato e la professoressa Maria Longo.

Smentite, quindi, le voci circolate nelle ultime settimane circa una possibile candidatura a sindaco di Messina dell’architetto Nino Principato, sostenuto, appunto, dal Movimento di Impegno Civico Liberi e Forti. L’annuncio è stato dato lo scorso 30 aprile, durante una conferenza stampa presieduta dal coordinatore Enzo Caruso e dal Direttivo del movimento.

«Abbiamo trovato il profilo del sindaco che avevamo delineato nelle nostre passate assemblee – commenta Liberi e Forti sulla propria pagina Facebook. Contribuiremo al programma di Antonio Saitta perché la cultura è l’elemento fondamentale per ricostruire una Messina nella quale sia possibile credere».

Sembrerebbe, quindi, che, dopo diversi incontri, il Movimento abbia trovato nella persona di Antonio Saitta il candidato ideale per portare avanti il proprio programma. Programma stilato negli scorsi mesi e incentrato principalmente sui temi che più stanno a cuore ai membri e ai sostenitori di Liberi e Forti, vale a dire: cultura, turismo, imprenditoria giovanile e politiche del mare.

«Tutti strumenti – spiega il movimento – che, messi insieme, possono garantire a Messina dignità e rispetto nel panorama politico regionale e nazionale e promuovere una positiva immagine di città accogliente, operosa, capace di mettere in atto strategie di sviluppo sociale ed economico per il territorio».

Un impegno “tra persone per bene”, quello annunciato nei giorni scorsi, che si propone come incontro di idee e progetti, al di là degli schieramenti politici e delle ideologie.

(Foto reperita dalla pagina Facebook di Liberi e Forti per Messina)

(252)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *