Chiusura Corti Appello. Ardizzone incontra il ministro: ” Sono soddisfatto”

ardizzone-giovanniSoddisfatto il presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, dell’incontro romano per il mantenimento delle Corti d’Appello di Messina e Caltanissetta. All’incontro con il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, con Ardizzone c’erano i presidenti delle Corti d’appello e i procuratori generali di Messina, Michele Galluccio e Giovanni D’Angelo, di Caltanissetta, Salvatore Cardinale e Fabio D’Anna, oltre ai presidenti degli Ordini degli avvocati dei due centri, Vincenzo Ciraolo e Pierluigi Zoda.

Un incontro utile a far valere le ragioni per cui la riforma non deve colpire le due Corti d’Appello siciliane. In particolare, è stata sottolineata l’importanza del loro persistere in un territorio a rischio criminalità come la Sicilia. Messina con Barcellona e Caltanissetta con Gela sono aree in cui il fenomeno mafioso è forte e la chiusura delle Corti d’appello e, conseguentemente degli uffici distrettuali, comporterebbe un aggravarsi di tale fenomeno.

Inoltre, numeri alla mano, la delegazione siciliana ha fornito dati che attestano che sia Messina che Caltanissetta mantengono ritmi di sentenze e di impegno dei magistrati superiori alla media regionale.
Il presidente Ardizzone ha dichiarato che il ministro ha mostrato interesse alla valutazione dei nuovi parametri offerti e questo dovrebbe scongiurare l’ipotesi della soppressione di 2 delle quattro Corti siciliane.

(200)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *