Cgil, Cisl e Uil indicono un sit-in dei lavoratori delle cooperative sociali: «Non percepiscono lo stipendio da mesi e non vi è certezza per il loro futuro»

Pubblicato il alle

1' min di lettura

cislGiovedì 25 ottobre dalle ore 10.30, i Segretari Generali delle Funzioni Pubbliche di Cgil, Cisl e Uil Fps hanno indetto l’assemblea sit-in dei lavoratori delle cooperative sociali che gestiscono per conto del Comune di Messina i servizi sociali. «I lavoratori delle cooperative sociali ormai sono alle stremo − dichiarano  Clara Crocè, Emanuele Calogero e Giuseppe Calapai –, non percepiscono gli stipendi da mesi. A preoccupare i lavoratori  non è solo l’incertezza economica ma anche quella lavorativa – continuano Crocè, Emanuele e Calapai –. Il 31 dicembre 2012 è la data di scadenza del  bando per la gestione di Casa Serena, mentre il 19 gennaio 2012 scadranno i contratti per l’affidamento di tutti gli altri servizi». I tre segretari concludono: «Per una città colpita dalla peggiore crisi economica e sociale, rappresenta una prospettiva negativa quella dell’interruzione dei servizi sociali. In una fase caratterizzata da forti tensioni sociali, dove molte famiglie ormai sono allo stremo e tantissime sono sotto la soglia della povertà, non è possibile sospendere servizi essenziali quali l’assistenza e il trasporto ai disabili, l’assistenza agli anziani, gli asili nido».

(47)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.