Bilancio, il commissario ad acta detta i tempi

Pubblicato il alle

1' min di lettura

Fin da suo insediamento è quasi sempre rimasto alla finestra ad osservare il lento sviluppo dell’ormai famosa vicenda “bilancio di previsione”, ma adesso il commissario ad acta Nicolò Lauricella è uscito allo scoperto. Il funzionario regionale ha infatti dato un vero e proprio ultimatum ai revisori dei conti chiamato ad esprimere il proprio parere sullo schema del Previsionale presentata lo scorso 21 aprile dall’amministrazione comunale.

Il collegio presieduto da Dario Zaccone avrà infatti dieci giorni di tempo per esprimersi sul documento finanziario che molto probabilmente riceverà parere negativo degli stessi revisori dei conti. Restano da limare alcune criticità contabili ed è ormai certo che la Giunta produca un’ulteriore stesura del bilancio, la quinta.

I tempi, dunque, non sono ancora certi. I 70 milioni di euro del Ministero restano bloccati e la città continua ad annaspare ogni giorno di più davanti a una vicenda grottesca e ingarbugliata che ha assunto i connotati di un labirinto burocratico dal quale non si riesce ad uscire.

 

(147)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.