Bando Fiera. Vento dello Stretto: ” Coinvolgiamo i privati e i cittadini”

vento dello stretto foto gruppoAnche ‘Vento dello Stretto’ interviene sui ritardi alla riqualificazione della cittadella fieristica e la querelle scattata tra Comune e Autorità portuale.

“In merito alla notizia diffusa dalla stampa locale – si legge in una nota – circa l’esigenza dell’Amministrazione Comunale di prendere ancora tempo prima di dare il proprio assenso al bando pubblico predisposto dall’Autorità Portuale per affidare in gestione l’area dell’ex Fiera, i sottoscritti Consiglieri ritengono opportuno esprimere quanto segue.
L’approccio dell’Amministrazione Comunale troppo spesso eccessivamente cautelativo e prudenziale, si è ormai tradotto in una totale paralisi ed inerzia su scelte strategiche per la nostra Città.

Sono ormai troppi in casi in cui questa Amministrazione ha deciso di restare inerme piuttosto che governare scelte che potrebbero determinare una svolta per la nostra Città.

Siamo consapevoli che gli errori del passato possano rappresentare un “incubo”, e che il timore di commettere “leggerezze” sia sempre dietro l’angolo, ma la paura non può essere più forte della volontà di invertire la rotta, né i veti incrociati di “anime” diverse all’interno della Giunta possono rappresentare il motivo per rinviare scelte strategiche per il futuro della Città.

Crediamo che il coinvolgimento dei “privati” nella gestione delle aree ex Fiera, con “il pubblico” che sappia tracciare la cornice delle esigenze imprescindibili della cittadinanza, sia la scelta giusta da percorrere per restituire alla Città e valorizzare un luogo dalle enormi potenzialità.

In una Città paralizzata da ogni punto di vista (sociale, economico, culturale), non fare nulla, non “osare”, per paura che le cose vadano a finire male non può essere la soluzione, bisogna viceversa, FARE e FARE BENE e FARE PRESTO.”.

Il Consigliere Comunale Piero Adamo, i Consiglieri della IV Circoscrizione Daniele Travisano e Francesco De Pasquale

(268)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *