Atm. 4,9 mln in più nelle casse, ma per pagare gli stipendi manca la determina di liquidazione

Pubblicato il alle

2' min di lettura

atmSi è tenuto oggi un vertice tra il Commissario Alligo e i sindacati.  Si è discusso di un trasferimento a favore dell’Atm, conto anno 2012, pari a 21 milioni 900 mila euro, circa 4,9 milioni in più rispetto agli anni precedenti. Somma, questa, determinata dalla delibera comunale del 31 dicembre e la firma del bilancio previsionale. Una buona notizia per i lavoratori, un adeguamento finanziario che era fermo dal 1999, risorse aggiuntive che potrebbero rappresentare una boccata d’ossigeno per le disastrate casse aziendali . «I dipendenti Atm oggi sono tra i lavoratori più penalizzati — dichiarano Barresi, Altadonna e Urdi’, rappresentanti di Or.S.A., Ugl e  Cub — e adesso non possiamo aspettare i soliti tempi della burocrazia. Occorre procedere con i mandati di pagamento per il saldo di tutte le spettanze arretrate, per le quali occorrono 4 milioni e 300 mila euro». «Prevalga l’interesse dei lavoratori che hanno avuto fin troppa pazienza — continuano i sindacalisti —. Si acceleri la procedura di determina per la liquidazione sia dei 3,9 milioni netti disponibili conto 2012 sia per il 1,9 milioni del primo dodicesimo del 2013, somme sulle quali però sembra penda la scure dei pignoramenti, circa 2,5 milioni, della ditta Ventura». «Abbiamo chiesto un urgente incontro al Commissario Croce che dovrebbe tenersi già domani — continuano Barresi, Altadonna e Urdi’ —, perché serve un preciso indirizzo politico affinché si proceda prioritariamente a saldare gli stipendi e contestualmente si avvii con il sindacato il confronto per la trasformazione dell’azienda e il contratto di servizio la cui procedura di delibera sembra anch’essa incontrare inspiegabili ritardi per le “consuete” pastoie burocratiche che rischiano di allungarne i tempi con evidenti danni all’azienda e al servizio»

(54)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.