Aperte le votazioni per le Politiche in tutta la provincia. Alle 12.00 il primo dato sull’affluenza

urna2Si sono regolarmente costituite stamani, con i rispettivi presidenti e scrutatori, le sezioni elettorali e i seggi ospedalieri tra capoluogo e provincia per l’appuntamento elettorale delle politiche 2013. Sono iniziate anche le operazioni di voto, che proseguiranno oggi sino alle ore 22 e domani dalle 7 alle 15. Per Camera e Senato, nel capoluogo, hanno diritto al voto 173 mila 895 (80.746 uomini e 93.149 donne), escludendo gli elettori con meno di 25 anni ed i residenti all’estero; erano 176056 (81480 uomini e 94576 donne) nel 2008 e nel 2006, 176.808 (81.901 elettori e 94.907 elettrici); mentre per la Camera gli elettori saranno 193 mila 057 (90.451 uomini e 102.606 donne); erano alle ultime politiche del 2008, 196.304 (91797 uomini e 104507 donne), alle politiche del 2006, 197.477 (92.528 uomini e 104.949 donne). I diciottenni, che voteranno per la prima volta, sono 331, 174 uomini e 157 donne, e per loro l’ufficio elettorale del Comune ha disposto le procedure per il ritiro della tessera elettorale così come per i neo residenti a Messina. Per tutta la provincia gli elettori per il Senato sono: 473.898; per la Camera Sicilia orientale 524.815. I rilevamenti delle percentuali dei votanti saranno effettuati oggi, alle ore 12, alle 19 ed alle 22; domani, lunedì 25, alle 15, a conclusione delle operazioni di voto, quando inizierà anche lo scrutinio.
Per la Camera dei Deputati alla circoscrizione elettorale per il Collegio Sicilia 2, di cui fa parte Messina, i seggi assegnati sulla base della popolazione censita nel 2011, sono 27, con quoziente 12.849 per resti. Il quoziente intero (96.171), ai fini dell’art. 56, comma quarto, della Costituzione, è ottenuto, dividendo il numero degli abitanti della Repubblica, quale risultante dall’ultimo censimento generale, per 618, numero corrispondente ai deputati da eleggere (630) detratto i seggi assegnati alla circoscrizione Estero (12). Per il Senato alla Sicilia spettano 25 seggi con quoziente resti di 31.479 Il quoziente complessivo (198.857), ai fini dell’art. 57, quarto comma, della Costituzione, è ottenuto dividendo il totale della popolazione delle regioni per le quali non trova applicazione l’art. 57, terzo comma, della Costituzione, quale risultante dall’ultimo censimento generale, per 278, numero corrispondente a quello dei senatori della Repubblica da eleggere (315) detratto il numero dei seggi previamente assegnati alle regioni ex art. 57, terzo comma, della Costituzione (31) e il numero dei seggi assegnati alla circoscrizione Estero (6). La Sicilia non è compresa tra le nove regioni con resti più alti, che danno titolo all’assegnazione di un seggio in più. Come si vota? Per l’appuntamento con le elezioni politiche della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, gli elettori potranno recarsi alle urne domenica 24, dalle ore 8 alle 22, mentre lunedì 25, dalle ore 7 alle 15. Per votare occorre munirsi di un documento valido (carta di identità, passaporto) e della tessera elettorale (chi non è fornito la potrà richiedere all’Ufficio elettorale del Comune). La scheda per la Camera è di colore “rosa”, mentre quella per il Senato è di colore “gialla”. Per votare gli elettori dovranno tracciare soltanto una croce sul simbolo, le schede che dovessero riportare un nome di candidato saranno annullate. Alla Camera possono votare tutti gli elettori che abbiamo compiuto il 18° anno di età, mentre al Senato possono votare gli elettori che abbiano compiuto il 25° anno di età. La legge elettorale prevede per l’elezione della Camera e del Senato, un sistema proporzionale con premio di maggioranza e soglia di sbarramento. La Prefettura rinnova l’invito a tutti gli elettori a verificare per tempo, non solo di essere in possesso della tessera elettorale, ma anche che sulla stessa sia ancora disponibile almeno uno spazio libero per la certificazione dell’esercizio del diritto di voto. Nell’ipotesi in cui tutti gli spazi fossero esauriti, infatti, la tessera non è più utilizzabile e gli interessati dovranno chiederne il rinnovo presso gli Uffici Elettorali del Comune di residenza che, a tal fine, rimarranno aperti secondo i seguenti orari: domenica 24, dalle 08,00 alle 22,00; lunedì 25, dalle 07,00 alle 15,00.

(48)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *