Ancora niente fondi per Saponara, Germanà: “Troppo immobilismo”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

 

saponara_alluvioneGià nel gennaio scorso, da poco insediato, il deputato regionale Pdl Nino Germanà aveva presentato un’interrogazione per il  ripristino  delle  condizioni  di  normalità  nella  zona tirrenica messinese colpita dalle alluvioni del novembre 2011 che produsse conseguenze disastrose per l’areale e la sua economia oltre che luttuose. Fra i Comuni maggiormente colpiti, con Barcellona, c’era Saponara. Oggi Germanà raccoglie l’urlo di dolore e di protesta proprio del sindaco di Saponara, Nicola Venuto, il quale lamenta a gran voce il mancato intervento regionale; in particolare quello dell’Irfis.

“L’Irfis – sottolinea Germanà – gestendo i fondi agevolati assegnati dalla Regione,  è strumento indispensabile per la  tutela, salvaguardia e valorizzazione, delle piccole e medie imprese siciliane. Però, a tutt’oggi, siamo costretti ad assistere a un immobilismo in tal senso che non vogliamo ancora considerare colpevole a patto che si sblocchi finalmente la macchina burocratica. L’incapacità gestionale della Giunta Lombardo – rimarca – aveva dilatato a dismisura i tempi previsti per il ristoro dei  danni subiti dai cittadini e dalle 440 attività imprenditoriali del territorio colpite. Oggi ci vediamo costretti a considerare la giunta in carica alla stregua di quella che l’ha preceduta”.

Germanà annuncia quindi un suo intervento già nella seduta d’Aula di domani “per sollecitare una esaustiva risposta immediata” al suo atto ispettivo di quattro mesi fa e una “eventuale mozione che impegni il governo ad agire con estrema urgenza”.

 

(49)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.