Amministrative in Sicilia. E se si votasse ad aprile?

Pubblicato il alle

1' min di lettura

urnaIl presidente della Regione Crocetta ha dato incarico di vagliare la data utile per le elezioni amministrative in Sicilia. Che a Messina vedranno il rinnovo delle amministrazioni sia al Comune commissariato che alla Provincia. È  uno studio al momento ma Crocetta ha chiesto una verifica su quando riportare i siciliani alle urne, dopo le elezioni politiche di fine febbraio, e quando sarebbe meglio farlo. Un’ipotesi è quella che addirittura si possa votare ad aprile, due mesi dopo le nazionali, e non a giugno, come accaduto cinque anni fa quando ci recammo ai seggi giorno 15. Secondo indiscrezioni, infatti, il Governatore è contro gli accorpamenti delle province siciliane e per evitare anche il commissariamento degli enti, che salterebbero la naturale scadenza elettorale, potrebbe decidere di emettere il decreto di voto e far tenere le amministrative ad aprile. A confermare, non il mese delle elezioni locali ma lo studio in corso alla Regione, è il portavoce messinese di Crocetta, Giuseppe Ardizzone: «So che è in corso questa verifica, ma non c’è alcuna ufficialità dal presidente, i funzionari regionali stanno controllando le disposizioni legislative per capire quando sarebbe meglio votare per le amministrative».

@Acaffo 

(45)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.