Altri no alle primarie da pezzi di centrosinistra

primariepdDa pezzi del centrosinistra arrivano altre richieste di no alle primarie. “Non siamo pregiudizialmente contrari alle primarie di coalizione. Siamo però convinti che il candidato a Sindaco della città di Messina dovrebbe essere espresso dalla Società Civile e non dagli apparati di Partito. Le ultime elezioni poi ci confermano questa esigenza. Poniamo alla coalizione di centro-sinistra, alla quale partecipiamo con convinzione, il tema di un candidato possibilmente donna, libera da vincoli di Partito, professionalmente affermata e di grado i gestire i difficilissimi problemi del Comune di Messina. Ciò diciamo perché consapevoli delle gravissime prove che attendono gli enti locali in questo periodo di crisi e di riflessione. Ma ciò diciamo per evitare ulteriori girandole di nomi e di candidature per trovare insieme la persona giusta che possa altresì impersonare il progetto di rinascita e di sviluppo della Città di Messina in base ai programmi che si stanno elaborando”. L’appello è di Rosario Ansaldo Patti per la Lega Siciliana delle Autonomie Locali; Piero Interdonato per il Comitato Pendolari dello Stretto; Mimmo Caia per Dimensione Trasporti; Francesco Trimarchi per Circolo di Cultura Enzo Messina. Anche Luigi Beninati, esponente del partito democratico, condivide e scrive: “Personalmente, condivido e sottoscrivo quanto espresso da Ansaldo Patti e dagli altri amici che hanno firmato l’appello affinchè la scelta del candidato Sindaco del centro sinistra possa realizzarsi per il tramite della “società civile”. Concordo anche sulla speranza che possa essere “finalmente” una donna che si sia già distinta per capacità professionali e per impegno civile”.

(50)

Categorie

Politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *