ferlisi0 0

Aggressione Ferlisi. Piconese, Tinaglia e Palano Quero: “Solidarietà”

Pubblicato il alle

2' min di lettura

Arrivano le prime reazioni all’aggressione subita ieri, durante la processione della Vara, dal comandante della Polizia Municipale, Calogero Ferlisi.

Il Comandante, accerchiato da un gruppo di tiratori, quando la Vara si trovava davanti alla Prefettura, è stato prima minacciato e poi gli sono stati gettati addosso parecchi litri d’acqua.

“Solo poche parole – scrive Salvatore Piconese, commissario provinciale Msi-Ft -, per  esprimere la nostra più assoluta solidarietà al Comandante della Polizia Municipale Calogero Ferlisi. Gesti, intimidazioni, che ancora una volta, proprio nel giorno più bello, di festa e di gioia, per la nostra città, lasciano con l’amaro in bocca”.

“Augurandoci che la triste vicenda venga chiarita in apposita sede – aggiunge Piconese -, anche perchè ora più che mai, Messina merita Rispetto e Legalità, cercando di abbattere questo muro mafioso, che ci affossa giorno dopo giorno, senza alcun rispetto, neppure per chi indossa una divisa, mentre si occupa della sicurezza altrui”.

Anche Alessandro Tinaglia, rappresentante di Reset, si schiera a fianco del comandante Ferlisi:

“Esprimiamo la nostra solidarietà al Comandante della Polizia Municipale, Calogero Ferlisi, per l’aggressione subita ieri durante la processione della “ Vara”.
Al di là della condanna, però, ci aspettiamo che gli organizzatori della Vara prendano immediatamente le distanze da quanto accaduto e collaborino affinché si possano individuare i responsabli.

Anche nel giorno di festa più importante per Messina, purtroppo, la grave crisi sociale e culturale, oltre che economica, che attanaglia la città si è palesata in modo preoccupante.

Minimizzare quanto accaduto ieri e non cogliere i segnali, oramai quotidiani, di questa spaventosa crisi significherebbe rassegnarsi, cosa che noi non siamo disponibili a fare.”

Solidarietà a Ferlisi anche dal presidente della IV Circoscrizione, Francesco Palano Quero:

“Intendo esprimere solidarietà al Comandante dei Vigili Urbani, Ferlisi, e contestualmente condannare l’atto di violenza di cui e’ stato oggetto.Auspico,qualora ce ne fossero i presupposti,che gli autori di questa aggressione vergognosa siano perseguiti a norma di legge e puniti in maniera esemplare.Contro ogni forma di violenza fisica e verbale.Violenti e incivili, seppure chiassosi, rumorosi e fastidiosi, nella nostra citta’ sono minoranza.Non l’avranno vinta loro.”

(967)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto protetto.